Reggio, il PalaCalafiore pronto ad ospitare il 33° Campionato Italiano Indoor Para-Archery 

Le competizioni avranno luogo all'interno del tempio dello sport reggino con atleti provenienti da tutta Italia

Si è svolta la conferenza stampa presso l'E-Hotel di Reggio Calabria del 33° Campionato Italiano Indoor Para-Archery che vedrà in gara oltre cinquanta arcieri. La competizione si disputerà al PalaCalafiore sabato e domenica con accesso riservato esclusivamente agli addetti ai lavori. Sarà possibile seguire lo svolgimento delle gare sul canale del digitale terrestre di Rai Sport e su Youarco (canale ufficiale della Federazione Italiana Tiro con l'Arco).

CityNow Sport ha raccolto, durante la presentazione, i pareri dei soggetti attuatori di questo evento che catalizzerà notevole interesse, proponendo positivamente l'immagine di Reggio Calabria.

Nazzareno Insardà (presidente dell'AIDA OdV)

Nazzarano Insarda

Le intenzioni di Nazzareno Insardà, moderatore per l'occasione della conferenza stampa:

Abbiamo superato più difficoltà del previsto per organizzare l'evento, si aspettava ogni volta un nuovo Dpcm, ma nonostante ciò siamo riusciti a superare qualsiasi problema, così che si svolgeranno per la prima volta i campionati nella città di Reggio Calabria. Questa sarà l'ultima prova ufficiale e permetterà ai tecnici di selezionare eventuali atleti per Tokyo. Abbiamo arcieri arrivati dall'intero territorio nazionale e due atleti importanti come la Petrilli e Luciano.

Antonello Scagliola (presidente Comitato Paralimpico Calabria)

Antonello Scagliola Cip Calabria Presidente Cip

Il presidente Antonello Scagliola ha evidenziato le diverse valenze dell'evento sportivo:

Abbiamo portato avanti un'operazione coraggio, centosettanta persone saranno ospitate a Reggio Calabria nel pieno rispetto delle misure di sicurezza "anticovid". Gli atleti presenti in città rappresenteranno l'Italia e speriamo anche la nostra regione alle prossime paraolimpiadi. C'è stata una grande sinergia con l'amministrazione comunale di Reggio Calabria in particolar modo con l'assessora allo sport Giuggi Palmenta, con il sindaco Giuseppe Falcomatà e con l'ATAM rivelatasi importante per averci fornito diversi mezzi per spostarci in città. In questo momento sul nostro territorio ci sono trecento visitatori, tutti ovviamente hanno effettuato il tampone. Il Comitato Paralimpico vuole promuovere tutte le federazioni, siamo come una grande famiglia, noi continuiamo ad andare avanti seguendo una linea aggregante e propositiva.

Alessandro Albanese (segretario ASD Aida sezione tiro con l'arco in carrozzina)

Alessandro Albanese

Le considerazioni di Alessandro Albanese in merito alle ricadute territoriali dell'evento:

Cinquanta atleti si cimenteranno nel tiro con l'arco. Fa riflettere come questi atleti con diverse disabilità si impegnano e crescono, rispetto alle futili problematiche quotidiane, non possiamo immaginare quanto sia intenso lo sforzo di queste encomiabili persone. Mi sono innamorato subito di tale pratica sportiva che oltre al significato sociale è caratterizzato da un ritorno di immagine, aver scelto Reggio Calabria per la sua storia e per il suo patrimonio culturale che va assolutamente trasferito e tramandato come avviene da centinaia di anni. Il campo di gioco è già installato, è tutto pronto, avremo un forte impatto mediatico vista l'assenza di pubblico, ovviamente il palazzetto è gestito ed organizzato con rigidi criteri rigorosamente anticovid.

Assessora allo sport di Reggio Calabria Giuggi Palmenta

Giuggi Palmenta Assessore Assessora Sport Reggio Calabria Giuggi

Le dichiarazioni dell'assessora Giuggi Palmenta:

Noi siamo contenti e lieti di accogliere questi campionati di rilievo nazionale nella nostra città. Nel momento in cui ci è stato chiesto l'aiuto e l'autorizzazione per utilizzare il PalaCalafiore abbiamo accettato subito. In un momento così difficile caratterizzato dalla pandemia siamo felici di ospitare questi campionati nazionali di Tiro con l'arco promossi nello specifico  dall'associazione sportiva AIDA. Reggio Calabria ospita un evento di caratura nazionale nel pieno rispetto delle misure anticovid. Speriamo di riproporre ulteriori attività sportive con la presenza del pubblico.

Giovanni Giarmoleo (presidente regionale Fitarco)

La grande soddisfazione del presidente Giovanni Giarmoleo:

C'è un percorso ben preciso da noi avviato già dal mese di ottobre quando la nazionale italiana pararcieri è venuta in Calabria con diversi atleti impegnati. Abbiamo dato un parere favorevole alla società Aida per organizzare l'evento. Non è assolutamente la prima volta, abbiamo gestito un evento nel 2019 a Gambarie, mi riferisco al campionato italiano del tiro di campagna un evento sportivo internazionale come la Junior Cup. Annuncio che il prossimo anno a Palmi organizzeremmo i Giochi della Gioventù. L'atleta di punta è Enza Petrilli alla quale auguriamo di raggiungere straordinari risultati durante questi campionati.

Giarmoleo Petrilli

Enza Petrilli (campionessa di tiro con l'arco)

La voglia di dimostrare il proprio valore della super campionessa Enza Petrilli di Taurianova ai microfoni di CityNow Sport:

I meriti dell'organizzazione dell'evento sono da distribuire all'intera società sportiva, che ha portato avanti e ha realizzato l'idea, nonostante le misure anticovid si disputeranno i campionati nazionali, sarà difficile ma ce la metteremo tutta per far bene. La sfida è personale, si affrontano gli avversari, io mi impegno soprattutto per superare me stessa. L'ultimo mio record personale l'ho ottenuto durante il campionato regionale di Aprigliano in provincia di Cosenza, sono qui per migliorarmi.