Coldiretti, nuovo presidente per la Federazione di Reggio Calabria

Coldiretti Calabria, la Federazione Provinciale Coldiretti di Reggio ha un nuovo presidente, è Domenico Lavorata

Domenico Lavorata nuovo presidente della Federazione Provinciale Coldiretti di Reggio Calabria.

La Coldiretti Reggio Calabria nomina il nuovo presidente

Il nuovo presidente della Federazione Provinciale Coldiretti di Reggio Calabria è l'imprenditore agricolo Domenico Lavorata di Roccella Jonica. Lavorata succede a Stefano Bivone. L’elezione per il neo presidente, è avvenuta all’unanimità. All’assemblea hanno preso parte i presidenti sezionali, il Presidente e Direttore di Coldiretti Calabria Franco Aceto e Francesco Cosentini e il direttore della Coldiretti reggina Pietro Sirianni.

Chi è Domenico Lavorata

Nato a Roccella Jonica, 43 anni, perito in tecnologie alimentari. E' titolare delle omonime Cantine Lavorata che affondano le proprie origini già da metà 800. Gestisce l’azienda vitivinicola affiancato dai suoi due fratelli mantenendo quindi le caratteristiche di impresa familiare che contraddistingue da sempre, l’azienda.

"Consolidare il protagonismo dell’impresa agricola"

Subito dopo l’elezione il neo presidente ha ringraziato i presidenti per la fiducia ed ha dichiarato quanto segue:

“Ho grande entusiasmo e disponibilità. Insieme a tutto il consiglio lavoreremo per consolidare il protagonismo dell’impresa agricola in tutte le filiere agroalimentari dalla produzione. Alla trasformazione e distribuzione dei prodotti. Lo faremo in una chiave moderna, sostenibile e con alto valore aggiunto anche per il consumatore finale".

Il presidente Aceto esprimendo le più vive congratulazioni al neo presidente ha dichiarato:

“La Coldiretti in Calabria si rafforza sempre di più, attraverso esperienze di giovani imprenditori preparati. Ci aspettano, ha proseguito, impegni importanti durante questo periodo pandemico ed in modo particolare dopo. L’agricoltura e l’agroalimentare possono avere un grande futuro perché, come abbiamo visto, il ruolo e l’importanza del cibo è strategico”.

Il direttore Sirianni, ha elogiato le qualità di Lavorata:

“Con Domenico, che è specialista e sostenitore di innovazione, lavoreremo con grande intensità accentuando ruolo e responsabilità dell’organizzazione puntando su temi decisivi e sulle specificità della provincia reggina per confermare che agricoltura, agroalimentare e territorio sono carte vincenti per una crescita che punti sulla qualità e sul benessere dei cittadini”.