Reggio Calabria, nasce il "Pronto Soccorso Psicologico"

Un'importante svolta per la cittadinanza. Reggio è la quinta città italiana ad aver aderito all'istituzione del Pronto Soccorso Psicologico.

Giorno 16 Novembre sarà aperto a Reggio Calabria il Pronto Soccorso Psicologico a cura della società tra professionisti psychè.

Il nuovo servizio aperto dalle ore 09.30 alle ore 19.30 per 365 giorni l’anno, festivi compresi avrà sede presso il Poliambulatorio Lamberti Catronuovo a Reggio Calabria.

Nei giorni festivi e durante le ore notturne sarà attivo un numero di telefono a pagamento per cui il servizio sarà attivo 24 h al giorno. Al pronto soccorso psicologico si accederà senza appuntamento e il costo dell’intervento prevede un corrispettivo di 30 €.

Il Pronto Soccorso Psicologico di Reggio Calabria fa parte di un progetto che coinvolge le provincie di Catania, Messina ed Enna già attivi dal 2019. Il progetto prende spunto dagli Walk in Services che a livello internazionale è una modalità di proporre la psicoterapia e la consulenza psicologica in una seduta singola. I dati a disposizione della società psychè indicano che nella provincia di Reggio Calabria i possibili utenti che spesso sono costretti a vagare da servizio a servizio senza trovare risposte, se non di tipo farmacologico, sono innumerevoli.

I disturbi d’ansia, le crisi depressive, la violenza sulle donne e in genere quella familiare, il bullismo, i disturbi alimentari e sessuali oggi sono una vera e propria emergenza sociale.

Spesso la medicina di base diventa la frontiera su cui ricade la gestione di situazioni complesse dal punto di vista sociale e psicologico. Ecco perché il pronto soccorso psicologico intende lavorare in collaborazione con i medici di base al fine di alleviare quest’ultimi da incombenze che non le sono proprie e rispondere efficacemente alle richieste di aiuto degli utenti.

Altro posto di frontiera spesso diventa il pronto soccorso degli ospedali il quale per la sua organizzazione e specificità è impossibilitato a rispondere a richieste di disagio psicologico. Ecco perché il Pronto Soccorso Psicologico diventa un servizio in grado di decongestionare i servizi pubblici come PS., SPDC, CSM.

L’aiuto istituzionale è necessario in quanto i servizi presenti sul territorio non possono essere in grado di rispondere alle innumerevoli richieste provenienti dal territorio. Da ricerche statiche effettuate la popolazione che presenta sintomi nelle aree dei disturbi d’ansia, crisi depressive, vittime di violenza in famiglia, vittime di violenze sessuali, vittime di stalking, disturbi sessuali, disturbi alimentari, vittime di bullismo nella provincia di Reggio Calabria sono 162.928 pari al 44,31% degli abitanti.

Dati questi numeri è evidente la necessità di nuovi servizi che non nascono in contrapposizione, ma in rete con i servizi già presenti sul territorio. E’ il caso del pronto soccorso psicologico che costituirà un nuovo centro di intervento e di ascolto alle esigenze di disagio del territorio.

E’ da tenere presente che Reggio Calabria, dopo le città siciliane e Roma sarà la 5 città in Italia in cui sarà presente un servizio di tal genere. Il pronto soccorso psicologico si occuperà, inoltre di psicogeriatria mettendo in atto tutti gli strumenti della neuropsicologia e della psicologia di comunità.

Il servizio è diretto:

  • dal Dott. Mariano Indelicato, psicologo-psicoterapeuta, con il ruolo di supervisore,
  • dalla Dott.ssa Martina Di Stefano, psicologa clinica,
  • dal Dott. Tommaso Careri, neuropsicologo
  • dalla Dott.ssa Tina Di Primo, psicologo-psicoterapeuta.

Reggio Calabria non può che salutare con molta soddisfazione un’iniziativa in grado di rispondere in modo immediato ad una serie di patologie che spesso rendono difficoltosa la gestione quotidiana di molti utenti. E’ tale la portata del nuovo servizio che l’inaugurazione a Catania e in tutte le altre città coinvolte è stata salutata da presidente dell’Ordine nazionale degli Psicologi Dott. Fulvio Giardina.

Il suo appoggio non solo dimostra la validità dell’iniziativa ma, certifica che con nuove idee e start up è possibile rispondere alle esigenze occupazionali dei giovani psicologi. Infatti, all’interno del servizio lavoreranno solo nella sede di Reggio Calabria 20 e nelle tre provincie interessate 60 psicologi appositamente formati.

Seguici su telegramSeguici su telegram