Epifania tra barbe, tagli di capelli, musica e sorrisi all'Hospice - FOTO

Un’Epifania speciale che mostra il bello che c'è in noi e nella nostra città

“Donare un sorriso ha una duplice funzione:coprire le nostre ferite, e guarire un pò quelle degli altri”.

Sono queste le parole di Giovanni Barcella, giovane reggino da sempre impegnato nella promozione del territorio, al termine dell'evento che, ancora una volta, ha visto protagonista l'Hospice.

Stamattina dalle 10 si è svolto un simbolico ed unico momento natalizio dal titolo “Aspettando l'epifania” in una location particolare ma dal clima caldo e familiare quale è l’Hospice di Reggio Calabria.

L’epifania rappresenta da sempre un’importante festività natalizia, fatta di doni, simboli e famiglia e anche oggi si è verificato tutto ciò nella struttura di Modena, dove i volontari, gli operatori dell’Hospice e varie associazioni hanno animato la mattinata tra sorprese, canti e cibo.

L’ennesima iniziativa che dimostra la vicinanza e l’attaccamento della città alla struttura e che riprendendo il significato originale del termine “Epifania”: manifestazione, in questo caso però di affetto e gratitudine della cittadinanza al servizio offerto, da anni, dalla struttura.

Una mattinata animata in particolare dallo staff della struttura, dall’associazione Retesociale, e da un gruppo di artisti locali come Mattia Campo al clarinetto e Angela Vadalà al pianoforte, che hanno allietato il tutto con un concerto a tema natalizio con varie melodie toccanti e magiche.

Ad arricchire il momento c’è stato il bellissimo gesto offerto dal rinomato hairstylist del centro città Giovanni Barcella e dallo staff del suo salone "Old Style" che hanno dato la possibilità a tutti gli ospiti di avere tagli e barba gratis.

Una mattinata che è simbolo di solidarietà e amore, offrendo barba e capelli ai nostri amici ricoverati all'Hospice, verso chi amore l'ha Donato e continua a donarlo con una speranza viva.

Un momento di allegria, solidarietà, famiglia, cuore e di generosità fatto da professionisti ognuno nel loro campo. Tanta commozione e tanti importanti interventi di personaggi e isituzioni, tra cui la visita del consigliere metropolitano Filippo Quartuccio, da sempre vicine all’Hospice che hanno ringraziato gli organizzatori e hanno ribadito la vicinanza all’equipè.

Momento toccante è stato inoltre l’intervento e il ringraziamento di alcuni degli ospiti della struttura. Un’iniziativa, quella di oggi, da considerare come successo e che ripercorre la scia estiva della campagna di sensibilizzazione e che ha visto anche oggi la presenza di alcuni dei suoi protagonisti come Angelita Racco e Bruno Monorchio, i quali commossi hanno ribadito i ringraziamenti a tutti coloro che li hanno accompagnati e aiutati.

A concludere il tutto, dopo un buffet offerto dagli organizzatori, i saluti e ringraziamenti di Nicola Saggese e della Dott.ssa Arvino, i quali in rappresentanza dell’equipè, commossi hanno ribadito l’importanza di questi momenti e di ciò che rappresentano.

Un’Epifania speciale che mostra il bello che c'è in noi e nella nostra città, del suo cuore e della magia che in esso risiede. Un momento simbolo di comunità e famiglia che vuole ribadire ciò che si è visto durante tutta la campagna estiva, ovvero che l'Hospice è casa di vita e di famiglia.