Reggio, poliziotto in borghese sventa una rapina in centro città

Marra (Fratelli d'Italia) ringrazia gli agenti della polizia di stato per aver evitato il peggio ad un concittadino e per il loro impegno costante

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa di Pietro Marra, esponente di Fratelli d'Italia riguardante un'aggressione avvenuta ieri sera, giovedì 13 febbraio, in pieno centro a Reggio Calabria. Il politico ringrazia gli Agenti della Polizia di Stato per l’impegno h24 in città.

"Vogliamo mettere in evidenza l’episodio accaduto ieri sera in centro città ad un nostro simpatizzante, il Sig. Rocco Vazzana il quale è stato aggredito nei pressi del Cinema Odeon dopo che qualche minuto prima aveva risposto ad un extra-comunitario di origine marocchine che non aveva monete da dargli.

Lo stesso lo ha aspettato che uscisse dal negozio automatico di distribuzione bevande e subito dopo tirandolo dalla mano per rubargli il cellulare, ha continuato a strattonarlo visto la sua resistenza per poi tirargli un pugno in testa e una ginocchiata alla schiena, tutto ripreso dalle videocamere di zona.

Lo stesso si è ritrovato a terra dolorante ma la sua fortuna è stata che proprio in quel momento si trovava a passare in automobile un poliziotto in borghese (successivamente presentatosi come l’ Assistente capo Nava Antonio del Reparto Mobile) il quale dopo aver mostrato il distintivo è bloccato l’aggressore ha avuto grandi difficoltà a tenerlo a bada, sicuramente ubriaco e incontrollabile; a quel punto il Sig. Vazzana chiama subito il 113 dicendo che l’agente fuori servizio aveva bisogno urgentemente i rinforzi e così in pochissimi minuti sono arrivate tre volanti e una squadra di cinofili quindi finalmente l’uomo viene arrestato e portato in Questura.

Il nostro amico viene visitato e poi medicato alle mani per delle escoriazioni dal 118 allertato dagli stessi poliziotti con una prognosi di un paio di giorni.

Le mie considerazioni sono che se fosse stata una ragazza o una donna a trovarsi in quella situazione sicuramente avrebbe avuto conseguenze molto più gravi e che soltanto la buona fortuna o l’angelo custode del nostro amico ha fatto sì che questa storia si concludesse con esito positivo.

Il Sig. Vazzana si sente in dovere di ringraziare tutti gli uomini in divisa per quello che fanno e per i rischi che corrono quotidianamente per la sicurezza di noi cittadini ed in questo particolare caso per mettere in evidenza la prontezza dell’Assistente capo Nava che nonostante si trovasse fuori servizio è subito intervenuto lanciandosi in soccorso per fermare l’aggressore. Ovviamente come Responsabile del Dipartimento Provinciale di Protezione Civile mi unisco ai ringraziamenti sperando sempre di avere questi angeli custodi in nostra difesa.