Regionali, Magorno si ritira: 'Non c'erano le condizioni'. Porte aperte al csx?

Passo di lato per il rappresentante di Iv che non esclude a priori un'alleanza con il csx. Il Coordinatore nazionale boccia de Magistris

Continua a cambiare e ad evolversi la scacchiera dei partiti alle prossime regionali in Calabria.

La coalizione del centrosinistra che, fino a poche settimane fa, sembrava impossibile adesso ha un volto ed ha raccolto il consenso di quasi tutti.

Le ultime novità arrivano da Italia Viva. Il senatore Ernesto Magorno ha deciso di ritirare la sua candidatura. Non è ancora chiaro cosa ne sarà del partito da lui rappresentato, se non che l'opzione de Magistris non è quella più gettonata.

Regionali Calabria: il dietrofront di Magorno

"Quando ci si mette in campo – ha detto il senatore - lo si fa per andare a governare o avendo buone possibilità per farlo. Una battaglia di testimonianza non è utile alla Calabria e a Italia Viva".

Non è andato in porto il progetto elettorale del sindaco di Diamante che, nelle scorse settimane, aveva iniziato a girare la Calabria per promuovere le proprie idee.

"Avevamo proposto un sindaco – non il nostro – ma il centrosinistra non ha voluto ascoltarci. Tenteremo di dare voce ai territori e ai sindaci".

"Non ci sono le condizioni"

Magorno ha poi aggiunto:

"In questi due mesi ho vissuto un momento straordinario della mia vita, visitando e scoprendo i tanti talenti della nostra regione: agricoltura, arte, turismo. Abbiamo incontrato tante persone a cui abbiamo proposto la nostra idea di Calabria, una regione la cui svolta è legata all’elezione di un Sindaco.

Purtroppo però nessuno ci ha mai chiamato, non siamo stati ascoltati. Facciamo un passo indietro perché non ci sono le condizioni per la creazione di una coalizione. Facciamo un passo indietro, ma non rinunciamo a portare il nostro contributo per la costruzione della nostra Calabria migliore con al centro la cultura della legalità; nelle prossime settimane decideremo i prossimi passi".

No a de Magistris, porte aperte al csx?

Per Rosato, Coordinatore nazionale IV, "correre dietro a de Magistris è la scelta peggiore". Un altro indizio che si aggiunge a quelli forniti da Magorno nel suo ultimo discorso da candidato alla presidenza della Regione Calabria. Anche il gruppo di Italia Viva si schiererà a sostegno di Amalia Bruni? Le conferme ancora non ci sono, ma la probabilità gioca a favorire della scienziata così come i malumori degli ultimi giorni all'interno del centrodestra. Mentre la sinistra, infatti, sembra trovare il suo equilibrio, i partiti a sostegno di Occhiuto sembrano scalpitare.

"Nei prossimi giorni decideremo con chi stare" ha detto Magorno.