Reggio, nuova vita per l'opera 'Le sirene dello Stretto'

Il restauro dell'opera di Reggio Calabria era stato approvato prima della scomparsa dell'autore

"Ieri nel ricordare la figura di Ermonde Leone avevamo auspicato e fatto appello all’Amministrazione Comunale perché l’opera dell’artista “Le Sirene dello Stretto” fosse restaurata".

A scriverlo, in un post su Facebook, è l'associazione culturale Anassilaos di Reggio Calabria che, proprio nella giornata di ieri, martedì 18 agosto, ha ricordato lo scultore reggino d'adozione a pochi giorni dalla sua scomparsa.

"Apprendiamo con grande gioia da una nota dell’Assessore Irene Calabrò che il restauro dell’opera era già stato previsto da una delibera di Giunta quando Leone era in vita. Noi ovviamente lo ignoravamo e siamo molto felici che una tale opera possa essere salvata".

L'Anassilaos conclude:

"Ringraziamo Irene Calabrò intanto per la sensibilità dimostrata nei confronti di un artista come Leone e poi per l’attenzione verso il patrimonio artistico e culturale della nostra città che in questi anni ha sempre contraddistinto il suo operare".