GOM di Reggio: ricostruita con successo un'ipofaringe-esofago cervicale

Il paziente, sottoposto a laringectomia totale, dopo l'intervento di ricostruzione e un periodo di riabilitazione, ha ripreso con successo ad alimentarsi attraverso la bocca

Presso l’UO Otorino,  dell’Azienda GOM di Reggio Calabria, è stato realizzato,nelle ultime settimane, un delicato intervento di ricostruzione dell’ipofaringe-esofago cervicale, in un paziente precedentemente sottoposto, sempre presso la nostra struttura ospedaliera, a laringectomia totale per un tumore laringeo in stadio avanzato e a radioterapia.

Ricostruzione dell’ipofaringe-esofago cervicale al GOM di Reggio Calabria

Tale procedura chirurgica che ha previsto l’impiego  di un lembo mio cutaneo di gran pettorale, si è resa necessaria in quanto il paziente presentava a livello dell’ipofaringe,(tratto iniziale del canale alimentare), una larga fistola, ossia un buco, che non gli consentiva di mangiare piu’attraverso la bocca, costringendolo ad alimentarsi solo tramite (PEG), ossia un piccolo buchino creato appositamente nello stomaco.

L'equipe medica e l'operazione

Il suddetto intervento,che ha visto la partecipazione di tutta l’equipe otorino, (Dr  Cannizzaro, Dr loiacono, dressa Sicari, dressa Gangemi, dressa Franco) è stato eseguito attraverso l’allestimento di una sorta di ovale  di muscolo pettorale attaccato alla cute sovrastante alimentato da un vaso sanguigno principale, fatto passare attraverso il torace nel collo e posizionato a riempire il difetto presente nel tratto ipofaringeo a mo’ di toppa, andando a ricostituire una sorta di neovia alimentare.

Il paziente, dopo un periodo di riabilitazione, ha ripreso con successo ad alimentarsi attraverso la bocca, riprendendo una funzione vitale che era, prima dell’intervento, irrimediabilmente compromessa.

La sinergia tra i reparti

Questo buon risultato ottenuto è l’atto finale di un processo di cura integrato che nasce da una  collaborazione con l’UO di Radioterapia e l’UO di Oncologia e l’UO di Anatomia Patologica e  che ha portato nel tempo, all’ incremento delle attività del nostro ambulatorio oncologico dedicato alla diagnosi e cura dei tumori della testa e del collo, attivo già da 20 anni circa presso il nostro ospedale.

L’UO Otorino, anche in questa fase storica in cui il Covid sta mettendo a dura prova il SSN, cercherà di assicurare assistenza adeguata ai pazienti affetti da tumori testa–collo, evitando quanto piu possibile il fenomeno della migrazione sanitaria.