Caos rifiuti a Reggio, i consiglieri di FI: 'Sospendere il pagamento della Tari fino alla risoluzione del problema'

Gli esponenti del partito di Forza Italia chiedono la sospensione del pagamento della tassa sui rifiuti, vista l'emergenza in città

Tornano sul tema rifiuti i consiglieri comunali di Reggio Calabria Federico Milia, Antonino Caridi e Antonino Maiolino. I tre rappresentanti di Forza Italia, attraverso una nota stampa, invitano l'amministrazione Falcomatà a sospendere la riscossione del saldo Tari.

RIFIUTI A REGGIO, FI CHIEDE LA SOSPENSIONE DEI PAGAMENTI

È di questi giorni l’arrivo dell’avviso di pagamento del saldo TARI nella buca delle lettere di ciascun cittadino di Reggio Calabria. Il settore finanze e tributi del Comune sta legittimamente svolgendo la sua puntuale opera di riscossione, perché non ha di certo ricevuto alcun alt dall’Amministrazione Falcomatà che della risoluzione del problema rifiuti ha fatto uno dei cavalli di battaglia della sua campagna elettorale.

Ricordiamo ancora la fantomatica frase “entro il 30 ottobre” sarà tutto risolto. Quella data è trascorsa 3 mesi e mezzo fa e della soluzione non si ne vede neppure una minima traccia. Avrebbe dovuto risolvere gran parte dei problemi la famigerata discarica di Melicuccà per la quale – nemmeno a dirlo – sono insorti nel corso di questi mesi i più svariati intoppi che oggi la portano ad essere l’ennesima urgente incompiuta del territorio, con gravi e dirette ripercussioni sui cittadini.

Cittadini ai quali, tuttavia, vengono chiesti onerosi, costanti e rigorosi sacrifici economici anche a fronte degli intollerabili disservizi che sono sotto gli occhi di tutti. E mentre la politica miope del Sindaco e dei suoi scagnozzi tace su un’emergenza divenuta talmente tanto cronica da non far più notizia, Noi dell’Opposizione chiediamo quanto meno che ci sia l’onestà intellettuale da parte del Comune di ammettere i gravi inadempimenti e chiedere umilmente scusa ai reggini. Ma non solo a parole, anche concretamente.

Riteniamo che sia doveroso da parte del Sindaco un gesto tangibile. Ecco perché, come Forza Italia, chiediamo che l’Amministrazione comunale sospenda immediatamente la riscossione del saldo TARI finché l’atavico problema dei rifiuti non verrà risolto. Sarebbe corretto e onesto nei confronti della Cittadinanza reggina che il pagamento venga richiesto soltanto al momento di una certa e palpabile soluzione della crisi.

Le chiacchiere stanno a zero, adesso vogliamo i fatti.