Migranti, Roccella abbandonata: 4° sbarco in meno di 24 ore. Zito: ‘Stufo di fare appelli’

"Non abbiamo indicazioni dal Governo nazionale, mentre gli sbarchi continuano". Le parole del sindaco Zito

L'emergenza migranti a Roccella Jonica sembra non avere fine. E mentre l'amministrazione comunale chiede, ormai da mesi, in tutte le sedi istituzionali, la collaborazione del Governo, nella giornata di oggi si è verificato l'ennesimo sbarco, che porta a quota quattro gli arrivi nelle ultime 24 ore.

Quarto sbarco in meno di 24 ore

Intorno alle 15:30 di questo pomeriggio, una motovedetta della Guardia Costiera ha condotto al porto di Roccella Jonica un gruppo di 87 migranti, soccorsi al largo a bordo di una imbarcazione.

Giunti presso quello che ormai è divenuto un vero e proprio centro di accoglienza, grazie ai volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana - Riviera dei Gelsomini, gli uomini sono stati sottoposti ai soliti accertamenti di rito ed ai controlli sanitari. Nel gruppo, che comprende 26 MSNA, ci sono soggetti provenienti da Egitto, Iraq, Siria, Iran e Afghanistan.

Roccella abbandonata a se stessa

Il problema dell'accoglienza, che da anni continua ad acuirsi in questo periodo dell'anno, ha superato ogni limite e diventa sempre più serio a causa del silenzio assordante delle istituzioni di ogni livello.

Non una parola è stata detta in questi giorni dal neo Governatore Roberto Occhiuto e da registrare è anche l'assenza del sindaco Metropolitano. Complice è anche la stampa nazionale, sempre pronta a riportare i casi di malaffare, ma che lascia passare sottotraccia un problema umanitario che dovrebbe, invece, avere il massimo risalto.

Contattato telefonicamente il sindaco di Roccella, Vittorio Zito ha ribadito quanto già detto ai microfoni di CityNow nei giorni scorsi:

"Lo abbiamo detto 3 mesi fa che saremmo arrivati a questo punto. Siamo abbandonati a noi stessi, non abbiamo indicazioni dal Governo nazionale, mentre gli sbarchi continuano".

Al momento, al porto delle Grazie sono presenti 160 migranti che attendono, in parte, di poter raggiungere il centro di accoglienza del Comune in provincia di Reggio Calabria. Non tutti, però, potranno accedervi.

"La struttura che abbiamo messo a disposizione dei migranti ha una capienza di 120 persone, al momento è occupata dalle persone arrivate con gli sbarchi di ieri e, anche se sta per essere sgomberata, non riuscirà a contenere i nuovi arrivati".

Roccella si trova quindi, ancora una volta, a vivere in uno stato di emergenza anche igienico sanitaria. Basti pensare che i migranti, se non si troverà una soluzione alternativa, dovranno continuare a sostare in banchina in attesa del trasferimento di coloro che si trovano già all'interno del Palazzetto adibito a centro di accoglienza.