Il sistema Sprar arriva a Cardeto, Megale: "I nostri sacrifici non sono stati vani"

Il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati è stato accolto con grande entusiasmo a Cardeto. Di seguito la nota dell'Ass. Megale

“Accolgo con grande entusiasmo che lo Sprar di Cardeto ( Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) progetto finanziato dal Ministero dell’Interno avente come ente titolare il Comune di Cardeto ed ente Gestore la Cooperativa Marzo 78che ringrazio per il lavoro e l’impegno svolto, fa parte di uno studio presso l’università di Goterborg.

Se tutto ciò  avviene in un piccolo paese come Cardeto bisogna dire grazie a chi ha seguito con grande impegno questo progetto fortemente voluto e sostenuto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pietro Fallanca, sempre attenta a portare l’immagine del proprio paese e facendo emergere la positività del territorio cardetese.

Oggi da ex assessore comunale mi sento veramente soddisfatta e gratificata per il lavoro che ho svolto all’interno di questo progetto sperando che tutto non finisca e i sacrifici e l’impegno svolto siano resi vani”.

 

Fonte: Eleonora Megale già Assessore comunale

Seguici su telegramSeguici su telegram