Reggio, sit-in della UIL al GOM. Azzarà: 'Battaglia per una sanità normale'

Secondo il Segretario Uil, è necessario "denunciare pubblicamente lo stato di abbandono del personale sanitario"

La UIL di Reggio Calabria, facendo seguito a quanto preannunciato nella conferenza stampa svoltasi lo scorso 10 settembre, comunica, per opportuna conoscenza, che intende promuovere una manifestazione che si terrà presso il piazzale adibito a parcheggio antistante l’entrata di servizio dell’Unità Operativa di Rianimazione.

Sit-in UIL al GOM di Reggio Calabria

L’iniziativa si svolgerà nel rispetto delle norme che sovrintendono la sicurezza e che attengono la pandemia in corso. L'appuntamento è per mercoledì 22 settembre 2021 ore 10:00.

Tale evento, voluto per il chiaro valore simbolico all’interno del perimetro dell’ospedale, espressamente aperta alla esclusiva partecipazione delle forze sociali, delle associazioni e, soprattutto, dei cittadini è volta alla difesa della sanità reggina che sta vivendo una serie di criticità che impediscono la fruizione di prestazioni sanitarie di qualità a tutta la comunità.

La drammaticità sanitaria della nostra provincia necessita di un impegno maggiore da parte di ognuno di noi, il sindacato, in questa ottica è pronto a fare fino in fondo la sua parte a difesa degli interessi dei cittadini e dei lavoratori, proponendo, controllando e denunciando le responsabilità di questo sfascio che sono individuabili a livello locale, regionale e nazionale. La battaglia per una sanità normale non è più rinviabile.

La UIL che più volte ha offerto la disponibilità al confronto ed al dialogo per condividere idee, proposte e soluzioni con i soggetti istituzionali preposti alla bisogna, riscontrando soltanto silenzi imbarazzanti oggi intende con forza denunciare pubblicamente lo stato di prostrazione e di abbandono del personale sanitario oramai allo stremo e la mancanza di sicurezza per la salute e la vita dei cittadini per il carente livello delle prestazioni essenziali di assistenza.

La UIL reggina, in un momento così delicato per tutta la comunità, sente la necessità di rivolgere, anche a nome dei tanti cattolici impegnati nel mondo del lavoro, un sommesso invito ad essere con noi a Sua Eccellenza Reverendissima l’Arcivescovo di Reggio Bova Monsignor Fortunato Morrone.