Tapis Roulant di Reggio, scatto decisivo: riapre entro l'estate

Finalmente buone notizie per il tratto esistente. Brutte invece per la prima parte ancora da realizzare

Step importante, probabilmente decisivo, verso la riapertura del Tapis Roulant di Reggio Calabria.  L'infrastruttura strategica del centro città si trovava ad un bivio quasi paradossale: trovate e vincolate le risorse economiche necessarie per riaprire, mancavano le risorse umane che potessero consentire di vigilare quotidianamente e intervenire in caso di problematiche.

Difficoltà non di poco conto, considerato che da Palazzo San Giorgio si era già intuito come fosse un ostacolo insormontabile (almeno in tempi brevi) a causa della rinomata penuria di risorse Umane.  Come riportato su queste pagine circa un mese fa però, l'amministrazione comunale aveva pensato ad un escamotage per superare l'avversità, ovvero avvalersi dei percettori del reddito di cittadinanza.

Tapis Roulant, stavolta ci siamo

Con la delibera approvata lunedi 27 giugno in giunta, è arrivato lo scatto fondamentale verso la riapertura del Tapis Roulant. Nella delibera approvata, la giunta dà l'ok approvazione della scheda del progetto utile alla collettività (PUC) predisposta dal Dirigente del Settore Grandi Opere e Programmazione Lavori pubblici dell’Ente Arch. Demetrio Beatino riguardante “l'attivazione sistema Ettometrico in via Giudecca”;

Al provvedimento è stata data immediata eseguibilità, l'intenzione dell'amministrazione comunale infatti è quella di riaprire il tratto esistente di Tapis Roulant entro l'estate, si proverà già nel mese di luglio.

L'ente comunale attende adesso l'ufficialità del Centro per l'impiego relativo alle 15 unità che saranno impegnate (con turni e rotazioni) nella sala monitoraggio del Tapis Roulant, presso Palazzo San Giorgio.

Successivamente all'invio dei soggetti che saranno impiegati per 'sorvegliare' la delicata infrastruttura, prima di poter finalmente vedere riaperto il Tapis Roulant, sarà necessario un breve corso di formazione che consentirà ai 15 percettori del reddito di cittadinanza di avere tutte le competenze necessarie.

Alcuni dei tappeti ad oggi fermi hanno già subito interventi di manutenzione ordinaria e sono già pronti ad essere nuovamente messi a disposizione di reggini e turisti, per gli altri invece (sempre attraverso le somme già individuate) servirà l'arrivo di alcuni pezzi.

Primo tratto, nuove grane

Se, salvo nuove sorprese, il Tapis di Reggio Calabria riaprirà i battenti nel corso dell'estate, si prevedono tempi lunghi invece per la prima parte ancora da realizzare, in Via Filippini. La ditta che si era aggiudicata i lavori infatti ha subito un'interdittiva antimafia, come da regolamento i lavori vanno affidati alla società arrivata seconda.

Difficilmente però, secondo quello che è emerso, la ditta accetterà l'incarico, a causa di alcune problematiche (tra le principali l'aumento dei prezzi) che renderebbero l'appalto 'poco attrattivo'. Se così dovesse essere, l'amministrazione comunale dovrà procedere con una nuova gara e conseguenti nuovi ritardi, l'ennesima, sulla tabella di marcia.