Una splendida Futura sfiora l'impresa in casa del Cataforio

Sembrava una giornata storta ma la Futura. Applausi dal parquet del Pianeta Viola

Negli occhi uno spettacolare secondo tempo, la qualità di un calcio a 5 da grande squadra e quel pizzico di rammarico per aver quasi ribaltato il derby e sfiorato un successo che sarebbe stato benvenuto. La Polisportiva Futura, dopo aver pagato dazio in casa del forte Cataforio, si traveste da big e mette paura ai funambolici cugini che corrono per un posto nei playoff.

In avvio la squadra di Alfarano si inchina dinnanzi alla qualità di Atkinson che sblocca di tacco dopo un minuto, poi assiste Lagana a 3’11” e infine triplica su servizio di Giriolo. Ad 11′ 55′ dall’inizio della prima frazione, Scopelliti realizza il poker.

Sembra una giornata storta ma la Futura degli ultimi tempi ha dato prova di avere energie e risorse che in pochi si attendevano. Prima dell’intervallo, Pannuti trasforma un tiro libero poi Rotella porta a due i gol dei suoi con un bel tiro da fuori.

Nel secondo tempo, la gara cambia completamente volto. Gli ospiti difendono bene e ripartono, sempre con più convinzione e insistenza. Rotella è una spina nel fianco e la difesa di casa soffre e non poco e in un minuto la Futura ribalta tutto. Prima la punizione gol di Aquilino, poi il servizio basso di Labate per Rotella che port a due le marcature personali di giornata.

E’ il momento di maggiore pressione dei ragazzi in maglia gialloblù, ma il portiere Parisi respinge più volte le conclusioni di Rotella, Labate e Modafferi. Una distrazione fatale permette ad Atkinson di riportare avanti i suoi a 9’53” ed è proprio il brasiliano a 14′ 34” a realizzare il definitivo 6-4. Nel finale, Alfarano schiera il quinto di movimento, la Futura chiude tutta in attacco ma ancora una volta il portiere di casa fa gli straordinari e anche la traversa impedisce di accorciare le distanze.

Applausi per la Futura, dal parquet del Pianeta Viola solo note positive, al di là degli errori che hanno portato alla sconfitta: la salvezza diretta non è un miraggio.

A fine partita il tecnico Alfarano ha commentato così la gara dei suoi:

“Ci portiamo dall’inizio del campionato questo vuoto dei primi minuti di partita. Eravamo forse sotto pressione, siamo andati sotto di quattro gol, ma lì si è vista la reazione della squadra e il carattere dei ragazzi. Dal quinto minuto del primo tempo ho visto la Futura che voglio vedere, la Futura che è cresciuta tantissimo da agosto ad oggi. Se riusciamo a limare questi dettagli, possiamo raggiungere la salvezza diretta. E’ stata una gara maschia, abbiamo rimontato sul 4-4 e nel nostro momento migliore abbiamo preso il gol del 5-4, nonostante qualche occasione per andare in vantaggio. Qualche dettaglio ha fatto la differenza, ci siamo fatti prendere su una transizione e loro sono forti su queste situazioni. Faccio però i complimenti ai ragazzi, sono convinto che continuando così possiamo toglierci dalla zona calda”.

CATAFORIO C5 RC-POL. FUTURA 6-4

Marcatori: 1’28”pt e 4’17”pt Atkinson, 3’11”pt Laganà, 11’55”pt Scopelliti, 15’00”pt TL Pannuti (F), 15’48”pt Rotella (F), 7’49”st Aquilino (F), 8’23”st Rotella (F), 9’53”st e 14’34”st Atkinson.

ASD CATAFORIO C5 RC: Paviglianiti, G. Laganà, And. Labate, Scopelliti, Cilione, Giriolo, C. Laganà, Atkinson, Durante, Campolo, Parisi, Al. Labate. All. Praticò.

POL. FUTURA: Spanti, Pannuti, Scappatura, Tripodi, Ant. Labate, Rotella, Modafferi, Aquilino, Mallamaci, Palumbo, Vergine, Amaddeo. All. Alfarano.

Seguici su telegramSeguici su telegram