Campagna vaccinale in azienda, Hitachi dice si e l’Ugl sollecita la Regione

Il colosso giapponese punta su una struttura Truck itinerante per Reggio Calabria. Cozzupi e Hanaman: ‘Così usciamo dall’incubo covid’

Dopo il protocollo d’intesa siglato lo scorso 6 aprile tra Governo, Imprese e parti Sociali è stata manifestata ai rappresentanti sindacali territoriali la volontà da parte di Hitachi di favorire la somministrazione del vaccino anti-Covid 19 a tutti i lavoratori che operano all’ interno dei propri siti, e quindi anche quello di Torre Lupo, mettendo a disposizione una struttura Truck itinerante all’interno degli stessi siti Hitachi.

La proposta di Hitachi per i vaccini a Reggio Calabria

A darne notizia la segretaria regionale dell’Ugl, Ornella Cuzzupi, insieme al neo segretario provinciale Antonio Hanaman che, a fronte della possibilità che si è venuta a creare, incoraggiamo le parti istituzionali Regionali a cogliere l’occasione in modo che così come espressamente dichiarato da Hitachi si possa già dalla metà di maggio, procedere alla somministrazione dei vaccini corrispondenti alla richiesta avanzata.

“Nella fattispecie – dichiarano i due rappresentanti sindacali - si potrà alleviare sulla città di Reggio Calabria, sebbene Hitachi adotti da sempre ogni mezzo di contrasto alla propagazione epidemiologica, il timore che lo stabilimento Hitachi di Reggio Calabria possa essere focolaio di trasmissione virale per l’intera comunità reggina”.