Cos'è la scia di luci avvistata nel cielo di Reggio Calabria

È la domanda che si è posta un gruppo di reggini intenti a fare trekking in Aspromonte nella giornata di ieri, venerdì 7 maggio. Ad un certo punto del loro percorso da Bova a Samo, i quattro ragazzi che ci hanno inviato il video hanno visto passare sopra le loro teste degli oggetti luminosi. Da qui sono partite dunque le ipotesi e la curiosità è schizzata alle stelle.

Lo stesso quesito se lo sono posto tanti altri italiani, da nord a sud, e tanti altri cittadini del mondo che, nella notte, hanno osservato lo stesso strano fenomeno. C'è anche chi ha ipotizzato si trattasse di ufo o di pezzi del lanciatore cinese che, secondo gli esperti potrebbero arrivare al centro-sud.

In realtà non si tratta ne dell'uno né dell'altro, ma di qualcosa di molto più logico: sono i satelliti di Elon Musk.

La scia di puntini luminosi osservata dai reggini intenti a fare trekking, altro non era che il passaggio della costellazione di satelliti di Starlink, del programma della compagnia di Elon Musk: una serie piccoli satelliti a banda larga, ciascuno del peso di circa 220 chilogrammi, per l'internet globale, per coprire dunque aree che non hanno accesso a internet ad alta velocità perché non raggiunte dalla connessione via cavo. Grazie all'enorme numero di satelliti in orbita, SpaceX gestisce la più grande flotta satellitare di sempre.

video a cura di Paolo Giosuè Genoese, Francesco Marrapodi, Riccardo Melito e Gaetano Iacopino.