Reggio, offesa la storia del basket e della città. Vandalizzata la stele dedicata a Massimo Mazzetto

Un atto vile, probabilmente legato oltre alla volontà di distruggere, alla totale ignoranza del valore della persona e del cestista

Reggio Calabria si è svegliata attonita, con una notizia che va oltre il surreale. Mentre all'interno del PalaBenvenuti (già PalaBotteghelle) si stava svolgendo una partita di basket, finalmente dopo diversi mesi di stop, tra l'ASD Vis Reggio Calabria ed il Forio Basket all'esterno è accaduto l'inverosimile. E' stata vandalizzata e distrutta la stele dedicata a Massimo Mazzetto. Non si è riuscito ad impedire il vile gesto, sono state immediatamente avvertite le forze dell'ordine che sono prontamente intervenute per i rilievi del caso.

La condanna del presidente dell'Associazione VIOLAINSIDE

L’Associazione culturale VIOLAINSIDE, nella figura del suo presidente Gaetano Gebbia, nel condannare fermamente il vergognoso atto vandalico che ha distrutto la stele in pietra che era stata realizzata in ricordo del compianto Massimo Mazzetto, comunica che avvierà tutte le iniziative necessarie per il recupero della suddetta opera e, ove ciò non fosse possibile, alla realizzazione di una nuova, affinché la figura di Massimo continui ad essere parte integrante della storia, sportiva e non, della città di Reggio Calabria.