Reggio, violenza sessuale su minore: assolto l'imputato

"L'importante risultato di giustizia - ha detto l'avv. Nato - restituisce alla normalità l'esistenza di un tranquillo padre di famiglia"

È finito il calvario di C.U. cittadino rumeno di 35 anni accusato, nel 2013, di aver commesso violenza sessuale su minore di 14 anni.

Ieri (17.11.22), nell'aula bunker di Reggio Calabria, il Tribunale penale in composizione Collegiale, ha pronunciato sentenza di assoluzione, per l'imputato, con formula piena.

Estremamente soddisfatto l'avvocato Vincenzo Nato che ha guidato il collegio difensivo:

"L'importantissimo risultato di giustizia ottenuto restituisce alla normalità quotidiana l'esistenza di un tranquillo padre di famiglia che da troppi anni portava su di sé un fardello emozionale estremamente pesante, dovuto alla sopportazione di un'accusa per fatti molto gravi. Con questa sentenza di assoluzione, l'imputato e la sua famiglia, possono guardare al futuro con rinnovata dignità e fiducia".