Volley: la Reghion cade contro Pozzuoli nonostante il buon inizio

Adesso pausa per le festività pasquali e poi si tornerà in campo contro il Torrretta

Una sconfitta che fa male, dopo due set combattuti e uno solo portato a casa. Peccato per non essere riusciti ad arrivare al tie break e tentare di guadagnare almeno un punto.

La Reghion inizia con il freno a mano leggermente tirato, nonostante la realizzazione del primo punto del match.

La formazione campana difende bene piazzando ottimi muri che costringono di conseguenza Mister Pellegrino al primo timeout della gara. Al rientro in campo la formazione biancoblu prova a ricucire il gap, ma non riesce e consente così l’allungo al Pozzuoli.

Le reggine provano a recuperare, ma complici alcuni errori e buone difese della formazione di casa non riescono a rimontare e trovare la parità. C'è anche un pizzico di nervosismo, che viene subito fermato con una nuova sospensione chiamata dal tecnico reggino.

Cambia ben poco al rientro in campo purtroppo, Pozzuoli continua spedita verso la conquista del primo set che arriva con il punteggio di 25-16.

Il secondo set ha inizio con Pozzuoli intenta a continuare il proprio percorso, ma la Reghion trova la forza per contrastare e dire di "no" palla dopo palla e rimanere agganciata alla formazione di casa grazie a buone difese e concentrazione.

Sul 4-8 la formazione di casa chiama sospensione per riorganizzare, ma al ritorno in campo le biancoblu sono ancora sul pezzo collezionando con Martino che realizza un ace.

Una Reghion, che ritrova la sua concentrazione, gioca pallone dopo pallone un ottima pallavolo e con tanta voglia di far bene e recuperare lo svantaggio del match.

Ancora un timeout chiamato da Pozzuoli sul 14-6 e dopo una gran bella prova corale del sestetto reggino.

Al rientro Pozzuoli prova il guizzo per rientrare in partita, complice anche un calo della Reghion, che però riesce subito a ritornare sulla retta via e riprendere dove aveva lasciato.

Nonostante il 22-16 Mister Pellegrino richiama le sue per far rifiatare e parlarci su per gestire il gioco, però ne beneficia Pozzuoli che riesce a piazzare un break e si porta sul 23-20 riavvicinandosi così alle reggine, che vengono nuovamente richiamate in panchina.

La Reghion rischia il pareggio sul 24 pari, dopo una ottima prova in questo secondo set, ma un guizzo di Carrozza su una super difesa chiude il parziale sul 23-25 e così facendo il libero reggino regala l’1 pari alla formazione biancoblu.

Terzo set che parte con le marce basse da entrambe le parti, ma è brava la Reghion a contrastare gli assalti delle campane e tenere un piccolo vantaggio con una difesa su ogni palla.

Pozzuoli però riesce a ritrovare la quadra e trova il pareggio e subito dopo il vantaggio, sul 7-9 il tecnico delle reggine chiama un timeout per riorganizzare il gioco.

La Reghion tenta il recupero, ma le padroni di casa assediano le reggine, che si difendono bene, ma non riescono a concretizzare in attacco e sbagliano palloni importanti.

Complici gli errori, le biancoblu peccano di concentrazione e vanno sotto 19-12, punteggio che costringe la formazione reggina all’ennesima sospensione. Al rientro in campo le ragazze di Mister Pellegrino non riescono a trovare subito il guizzo per tentare il recupero ed è brava Pozzuoli ad approfittarne e chiudere il parziale sul 25-15 che vale il 2-1 per la formazione di casa.

Quarto parziale che è una vera battaglia tra le due formazioni, una Reghion grintosa prova a stare in gara seppur con uno svantaggio di 4 punti, che porta anche un timeout sul 15-11 per la formazione di casa.

Un set combattuto fino alla fine da entrambe le squadre, le biancoblu hanno dimostrato tanta grinta, ma non è bastata.

Pozzuoli riesce a portare a casa il match con il punteggio di 3-1 ai danni di una Reghion che ha comunque combattuto per 2 set e portandone a casa uno su 2.

Adesso pausa per le festività pasquali e poi si tornerà in campo contro il Torrretta in un altra trasferta molto difficile, nella quale la Reghion avrà un pò più di tempo per preparare il match e recuperare le energie.