Al via "P.I.R.I.A.", il progetto scolastico dedicato a scuola, famiglia e impresa

Le iniziative previste dal progetto P.I.R.I.A. sono davvero tante e coinvolgono tutti gli studenti con l’obiettivo di accompagnarli nel loro futuro

Scuola, famiglia e impresa.

Tre punti fermi del progetto P.I.R.I.A. presentato ieri pomeriggio nell’Aula Magna dell’Istituto tecnico economico Raffaele Piria” di Reggio Calabria, e tre elementi cardine della vita e del futuro dei giovani, egregiamente raffigurati nel corso dell’evento.

Presente infatti la scuola, rappresentata dalla vice preside Grazia Condello e dal team dei docenti; le famiglie dei neo-iscritti all’istituto; e gli imprenditori del territorio Carmelo Basile, direttore della Fattoria della Piana, Tito Polimeni, della Poli. Com, e Samuele Furfaro, presidente Giovani Confindustria.

Tutti insieme per conoscere il progetto illustrato in maniera impeccabile da Alfredo Pudano, docente Piria, e per condividere valori e principi, nell’ottica del miglioramento della società fatta da giovani preparati che hanno la possibilità di rimanere e valorizzare la propria terra.

Concetto più volte ribadito dalla vicepreside Grazia Condello che ha moderato l’evento introducendo gli ospiti.

“Abbiamo invitato delle persone che per noi sono un punto di riferimento, un esempio di positività. – ha detto –  Nomi che portano in alto il buon nome della Calabria. Insieme daremo la possibilità ai ragazzi di conoscere il territorio, gli imprenditori,  di confrontarsi, e fare azienda”.

“Vogliamo che siate voi membri attivi di questa squadra. – ha spiegato Pudano – Condivideremo un percorso supportati dalla fiducia che ci avete dato investendo sul futuro dei vostri figli. In una stanza buia un cerino può fare la differenza. Ci piacerebbe recuperare quel patto fiduciario tra famiglia, scuola e territorio”.

Significativo l’intervento di Basile che ha esordito parlando di Alternanza scuola lavoro.

“Noi facciamo Alternanza perché abbiamo bisogno di forze nuove, abbiamo la possibilità di portare avanti talenti nostri prima che scappino via. – ha spiegato –  Se non investiamo nelle scuole e quindi nell’istruzione non avremo futuro. Come azienda abbiamo fatto una scommessa con l’Alternanza scuola lavoro e oggi abbiamo assunto sette studenti da noi formati. E rappresentano un valore aggiunto”.

Tito Polimeni ha esordito invece affermando:

“Quando il Piria chiama io come azienda rispondo sempre. I vostri figli usciti da qui avranno maturato conoscenze interessanti e da diversi punti di vista: marketing, comunicazione, economia. Andando fuori si ha la possibilità di entrare a contatto con culture diverse. E lo consiglio vivamente. Ma la prospettiva dev’essere quella di guardare al proprio territorio sul quale investire.”

Visibilmente catturati dalle parole degli imprenditori i genitori degli alunni.

“Da quando sono presidente di Confindustria incontriamo spesso le scuole. Ma  non era mai successo di parlare ai genitori. – ha asserito il presidente FurfaroE ne sono contento, così da poter ribadire che il mondo del lavoro è cambiato. È in atto un vero e proprio stravolgimento. Io sono figlio di imprenditori e ho creato una start up. Noi cerchiamo i migliori, i più bravi, competenti, non “il figlio o il cugino di”. Mandare i vostri ragazzi al Piria è una grande opportunità. C’è un team attento che “pretende” la nostra presenza a scuola. E questa é una grande cosa”.

Durante la manifestazione sono stati inoltre sorteggiati gli ultimi 5 nominativi dei neo-iscritti che avranno la possibilità di usufruire di una tre giorni di formazione innovativa e a tutto tondo prima di intraprendere il nuovo percorso scolastico.

Ma le iniziative previste dal progetto P.I.R.I.A. sono davvero tante e coinvolgono tutti gli studenti.

L’obiettivo è infatti quello di promuovere un accompagnamento dei ragazzi a cui possano partecipare attivamente tutte le realtà presenti nel comprensorio che hanno a cuore il futuro dei giovani, mediante un sistema di attività formative anche attraverso l’erogazione di borse di studio siano da incentivo agli studenti.

Collegati al nostro canale Telegram per ricevere gratuitamente le notizie più importanti di Reggio Calabria e restare sempre aggiornato

CLICCA QUI

Seguici su telegramSeguici su telegram