Promozione e assembramenti, Vallone: 'Identificati alcuni tifosi. Saranno sanzionati'

Il concentramento di tifosi in piazza Duomo non è passato inosservato alle forze dell'ordine. Le parole del questore Maurizio Vallone

I tifosi che, nella giornata di ieri, 8 giugno 2020, sono scesi in piazza a manifestare la loro gioia hanno creato non poco clamore. Reggio Calabria in questi mesi di emergenza sanitaria si è dimostrata uno fra gli esempi migliori di tutta Italia.

Nessuno (forse neanche noi) si sarebbe aspettato una risposta così celere e così buona da parte dei cittadini sulla morsa, sempre più stringente, delle misure di prevenzione applicate dal Governo. Eppure i reggini non si sono fatti trovare impreparati, salvo qualche rara eccezione. La comunità attraverso la prevenzione (la quarantena, l'utilizzo di DPI ed il distanziamento sociale) è riuscita a 'battere' il Covid.

Reggio Calabria si può dire molto fortunata sul numero dei contagi. Qui il nemico invisibile ha causato senz'altro dei danni, ma molto inferiori rispetto alla tragedia annunciata se tutti non avessero messo al primo posto la sicurezza dell'intera comunità. Per questo motivo, gli episodi dei tifosi amaranto, che festeggiano la promozione della Reggina in Serie B, hanno creato non poco dissenso tra la cittadinanza che, in questi mesi si è privata delle cose più semplici: un abbraccio, un bacio, una stretta di mano.

Molti, soprattutto imprenditori, hanno lamentato la mancata presenza delle istituzioni a piazza Duomo e la rigidità sul distanziamento sociale imposto nei locali. La domanda è sorta spontanea:

"Perchè gli imprenditori sono stati multati ed i tifosi invece no?". 

A rispondere alla domanda, oggi, ci ha pensato il questore Maurizio Vallone durante la presentazione delle nuove auto della Polizia di Stato di Reggio Calabria.

"Nella giornata di ieri, la polizia ha svolto un lavoro di controllo straordinario. Sin dalle 15:00, quando si è diffusa la notizia della promozione della Reggina in Serie B, si è creato un concentramento di persone in piazza Duomo, di fronte lo store amaranto.

I festeggiamenti si sono svolti in maniera contenuta, i tifosi hanno saputo mantenere il distanziamento. C'è stato soltanto un momento particolarmente difficile, quando arrivati due giocatori della Reggina i tifosi hanno creato affollamento intorno a loro. Sono subito intervenuti gli uomini della Polizia in servizio, hanno diradato l'assembramento e identificato alcuni dei soggetti che saranno opportunamente sanzionati".