"Bergamino", ecco la ricetta per preparare il gustoso liquore reggino

Avete spesso sentito parlare del bergamotto e del bergamino invece? Scoprite la ricetta per preparare il liquore reggino insieme a noi di CityNow.

Avrete spesso sentito parlare del “bergamotto”, ma cos’è invece il “bergamino”? Scopritelo insieme a noi di CityNow!

Il nome potrà sembrare un po’ strano, ma qualsiasi reggino al solo sentirlo nominare sa che si tratta di una bontà della nostra terra, invidiata in tutto il mondo. Il ‘bergamino’ è infatti il liquore reggino prodotto grazie al bergamotto, il particolare agrume che cresce solo ed esclusivamente nella provincia di Reggio Calabria.

Semplice e facile da preparare, il liquore al bergamotto possiede un aroma profumato, fresco e gradevole. Si presenta inoltre delicato, fruttato, intenso, perfetto da gustare ben freddo come dopo pasto oppure preparare e regalare in occasioni speciali.

LA RICETTA

Ingredienti:

  • 1 litro di alcool;
  • 8 bergamotti;
  • 1 limone non trattato ;
  • 2 litri di acqua;
  • 800 gr. di zucchero

Preparazione:

Per prima cosa lavate bene i vostri bergamotti e sbucciateli facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca dell’agrume che potrebbe conferire al liquore un sapore amaro, ma cercate di trattenere solamente la scorza esterna.

Inserite le scorze del bergamotto in un recipiente a chiusura ermetica ricoprendo il tutto con l’alcol. Chiudete e riponete in luogo buio. Lasciare fermentare per circa 20 giorni avendo cura quotidianamente di agitare delicatamente il contenuto. Trascorso il periodo, estrarre le bucce e colare il composto con l’ausilio di una garza, potrebbe essere necessario eseguire più volte questo procedimento.

A questo punto riscaldate in un pentolino un litro e mezzo d’acqua e sciogliete 800 gr. di zucchero. Lasciate raffreddare e unite al composto precedentemente filtrato. Mescolate bene e procedete all’imbottigliamento. Il vostro bergamino adesso è pronto per essere servito e gustato.

Prima di gustarlo si consiglia di riporlo in dispensa per circa trenta giorni. Si consuma generalmente fresco o meglio ancora ghiacciato.