UFFICIALE - Regionali Calabria, il centrosinistra fa fronte comune e mette una donna al timone

Una candidatura unitaria per il centrosinistra che, dopo la batosta delle Regionali 2021, ha forse intuito l'importanza di correre insieme

A distanza di un paio di giorni dall'ufficialità del candidato di centrodestra per le prossime elezioni regionali in Calabria, è arrivata la decisione, tanto attesa, del centrosinistra.

La coalizione sembra avercela fatta a trovare un accordo ed anche un volto femminile di "estrazione civica". La scelta, come annunciato nelle scorse ora da CityNow, è caduta proprio su Maria Ventura.

Maria Ventura candidato Governatore per il centrosinistra

"Dopo settimane di intenso e serio confronto con tutte le forze politiche e civiche del territorio che si riconoscono nella coalizione tra il centrosinistra unito e il M5S, annunciamo la candidatura di Maria Ventura alla presidenza della Regione Calabria".

Lo affermano Enrico Letta, Giuseppe Conte e Roberto Speranza in una nota congiunta. Sono stati giorni caotici per la coalizione di sinistra che, da mesi ormai, sembrava puntare tutto sul reggino Nicola Irto. Nei giorni scorsi, poi, si era fatta avanti l'ipotesi di una donna alla guida del csx con la chiamata a Militano. Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Articolo Uno, Psi, Centro Democratico e Liste Civiche, dopo il fiasco del 2020, hanno, forse, intuito la necessità di correre compatti per tentare la riconquista della Regione.

"Maria Ventura – Presidente di Unicef Calabria e imprenditrice alla guida di un solido gruppo attivo nel settore degli armamenti ferroviari – è la personalità migliore per conciliare slancio nei valori e pragmatismo nell’azione. La nostra proposta guarda alla Calabria che lavora e che lotta, che innova e costruisce un riscatto vero, oltre ogni retorica".

L'agognata "unità"

"Maria Ventura unisce il centrosinistra, il Movimento 5 Stelle e tutto il civismo che si ritrova nei valori della giustizia sociale, dello sviluppo sostenibile, del contrasto alla ‘ndrangheta, della sanità di eccellenza per tutti, dell’istruzione e della ricerca come priorità assolute. Valori che uniscono progressisti e riformisti.

La Calabria che si rialza dopo il Covid riparte da una candidatura unitaria di PD, M5S, Articolo Uno, Psi, Centro Democratico e Liste Civiche. Riparte dalla forza e dalla tenacia di una donna che mette la sua storia e le sue competenze al servizio della propria terra".