Cgil nazionale a Reggio Calabria: "Viva l'Italia, una e indivisibile, fondata sul lavoro"

Il corteo che Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato, ha avuto lo scopo di far emergere la necessità di un rilancio del Mezzogiorno

"Oggi siamo a Reggio Calabria, dove si sta preparando a partire il corteo. La manifestazione che Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato vuole portare l’attenzione sulla necessità di un rilancio del Mezzogiorno, che sia basato su una concreta politica industriale e di investimenti".

Queste le parole di Cgil nazionale postate ieri, sabato 22 giugno, sui social per ricordare all'Italia un appuntamento che di certo non è passato inosservato.

Il tema che i sindacati hanno ampiamente approfondito insieme ai cittadini di Reggio, brilla per la sua assenza nell’agenda del Governo. Proprio da qui prende il nome l'evento “Ripartiamo dal Sud per unire il Paese”.

"Si tratta dell’ultima di una serie di manifestazioni nazionali - spiega Cgil nazionale - iniziata il 9 febbraio con #FuturoalLavoro, che ha gremito piazza San Giovanni, a Roma, e proseguita con la mobilitazione e gli scioperi di diverse categorie, dai lavoratori multiservizi ai pensionati, dal pubblico impiego ai metalmeccanici, scesi il 14 giugno in tre piazze, Milano, Firenze e Napoli.

Al centro della manifestazione, oltre al Mezzogiorno, anche gli altri temi della piattaforma unitaria, dal fisco alla sanità, allo sviluppo. È una manifestazione per il nostro futuro".