Covid, l'UE promuove la Calabria: tra le poche regioni "green"

Unica in Italia e tra le poche regioni d'Europa

L'Ecdc, l'agenzia Ue per la prevenzione e il controllo delle malattie, ha ideato una mappa per il Covid. Ad esempio, se qualcuno dovesse decidere di partire, in questo momento, quale sarebbe il posto più a riparo dalla pandemia all'interno dell'Unione e dello spazio economico europeo?

Norvegia, Finlandia e Grecia. Oppure in Calabria. Già, perché a oggi la regione più a Sud della Penisola italica è nel ristretto giro delle circoscrizioni locali europee al di sotto della soglia critica.

La punta dello Stivale è l'unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa.

La mappa

La mappa si basa essenzialmente su due criteri:

  • il tasso di nuovi casi ogni 100mila abitanti;
  • il tasso di test con esito positivo sul totale dei tamponi effettuati.

In base a questi criteri, a ogni regione (o Stato) viene assegnato un colore: verde (a indicare una situazione epidemiologica al di sotto del livello di allerta), arancione (rischio intermedio), rosso (rischio elevato).

La mappa include, anche, quelle regioni che effettuano pochi test (meno di 300 ogni 100mila abitanti), cui è stato assegnato il colore grigio.

Al momento, in Italia solo la Calabria ha ottenuto il bollino verde. Escludendo la regione meridionale, tutte le altre sono contrassegnate in arancione.

La conferma della ricerca viene anche dal monitoraggio settimanale del Covid redatto dal Ministero della Salute in Italia. Secondo il report effettuato tra il 5 e l'11 ottobre, infatti, la Calabria è una delle regioni con indice Rt inferiore a 1.

Fonte: Europa Today