Come si prepara la carne alla pizzaiola: la ricetta

Dal nord al sud Italia la pizzaiola spopola in tutte le cucine

La storia della pizzaiola è alquanto incerta, anche se l'origine è quasi certamente napoletana [n.d.r.].

INGREDIENTI

Gli ingredienti per la ricetta di oggi sono: 600 g di girello di manzo tagliato a fettine, 250 gr. di passata di pomodoro o pelati, 2 cucchiai di capperi sotto sale, uno spicchio d'aglio, origano, olio extravergine d'oliva, sale e pepe.

PREPARAZIONE

Per prima cosa mi dedico a sbucciare l'aglio e a sciacquare i capperi sotto un getto di acqua fredda per dissalarli, poi li asciugo delicatamente con un foglio di carta assorbente da cucina. Metto a scaldare a fiamma bassa, in una padella antiaderente, un filo di olio con l'aglio. Quando sarà completamente dorato lo elimino dalla padella e aggiungo la carne e la lascio rosolare per qualche istante sui due lati e la tolgo dalla padella. Nello stesso olio metto a cuocere la salsa di pomodoro, con aggiunta di origano, sale e pepe. Per togliere l’acidità del pomodoro aggiungo un cucchiaino di zucchero e infine i capperi. Aggiungo in padella le fettine di carne e proseguo la cottura per altri 5 minuti.

La carne alla pizzaiola è pronta, consiglio di servirla ben calda unitamente a un buon vino rosso. Buon appetito!

STORIA

La ricetta ha conosciuto una larga diffusione ed è stata oggetto di numerosissime reinterpretazioni. Il successo di questa particolare preparazione va individuato, oltre che nella semplicità di esecuzione, anche nel fatto che una volta terminata, si presta per essere usata come condimento per la pasta. Dal nord al sud Italia la pizzaiola spopola in tutte le cucine già dalla metà del XIX secolo. Il condimento è semplice ma viene utilizzato per condire carni rosse e bianche, pesce e pasta.