Come preparare la pizza fritta alla calabrese: la ricetta di un lettore

Riceviamo e pubblichiamo la ricetta rivisitata di un lettore. Di seguito la ricetta delle "Pizzette fritte Montanarine" rivisitate  in chiave calabra

La ricetta delle "Pizzette fritte Montanarine" rivisitate  in chiave calabra.

Tutti conoscono la tipica ricetta napoletana della pizza fritta. Questa prevede, invece, un pizzico di 'calabresità'.

RICETTA DELLO CHEF PIERO CANTORE

INGREDIENTI PER 15 PIZZETTE

  • 1kg di farina di grano tenero;
  • 500 grammi di patate;
  • 13 grammi di lievito di birra, a cubetti;
  • 15 grammi di sale;
  • 450 millilitri di acqua;
  • 1.5 litri di olio di oliva per friggere;
  • 200 g passata di pomodoro;
  • 200 g caciocavallo stagionato;
  • 150g funghi porcini trifolati.

PREPARAZIONE

Iniziamo lavando e cuocendo le patate. Le sbucciamo, le passiamo nello schiacciapatate e le lasciamo raffreddare senza mescolare. In una grande ciotola disporre a fontana 1 kg di farina, quindi aggiungere al centro le patate, il lievito sciolto in poca acqua e il sale. Iniziare a mescolare, aggiungendo l’acqua un po’ alla volta e continuando poi a lavorare l’impasto. Impastiamo delicatamente il tutto così da creare un impasto che possa essere maneggiato, pur restando molto morbido.

Mettere il panetto ottenuto in una ciotola leggermente infarinata e praticarvi un’incisione a croce. Coprire con un tovagliolo bagnato e ben strizzato, avvolgere in un panno e lasciare riposare in un luogo caldo e riparato. Lasciare lievitare per circa duo/tre ore: trascorso questo tempo l’impasto sarà più o meno raddoppiato di volume.

Prelevare pezzetti d’impasto di circa 150 grammi ciascuno e formare tante palline, facendole rotolare tra le mani. Sistemare via via le palline sulla teglia da forno infarinata, coprire con un panno e lasciare lievitare per altre tre ore. Riscaldare l’olio in una padella capiente e profonda o nella friggitrice, quando l'olio sarà a temperatura friggetele. Fare dorare le pizzette prima da un lato e poi dall’altro e con l’apposito mestolo forato scolarle e disporle via via sulla carta assorbente.

Nel frattempo prendete una teglia e inseritele dentro schiacciate la parte centrale con le dita e create un incavo che riempirete con pomodoro passato , funghi porcini trifolati e del caciocavallo grattugiato sopra preriscaldate il forno a 180 gradi e infornate per qualche minuto ecco pronta la nostra pizza fritta montanarina in chiave calabrese.