'Buon compleanno in paradiso Jole': le parole del Presidente Spirlì

Tutto pronto per l'intitolazione della Cittadella regionale nel giorno in cui la Presidente avrebbe festeggiato i suoi 52 anni

A Catanzaro è tutto pronto per l'intitolazione della Cittadella regionale alla Governatrice della Calabria prematuramente scomparsa, Jole Santelli.

L'intitolazione nel giorno del compleanno

jole santelli

Quella del 28 dicembre non è una data scelta a caso dalla Giunta che, subito dopo la prematura scomparsa del primo Presidente donna della storia della Calabria, ha accolto la richiesta dei calabresi di dare il suo nome al palazzo che ospiti gli uffici ed i dipendenti regionali.

Oggi Jole Santelli avrebbe festeggiato il suo 52esimo compleanno. Un giorno importante a poco più di due mesi dalla prematura scomparsa avvenuta lo scorso 15 ottobre.

"Buon compleanno Jole"

santelli spirlì

"Oggi sarebbe stato un anno in più. Sappiamo però che gli angeli non hanno età, quindi si tratterà di un compleanno terreno. Il regalo della sua Calabria arriva proprio oggi".

Il riferimento del Presidente facente funzioni che, come spesso è accaduto nelle ultime settimane, è avvenuto questa mattina in una diretta Facebook. Un metodo alternativo per abbattere le distanze fra cittadini e istituzioni ed anche "veloce" per raccontare ai calabresi cosa accadrà nelle prossime ore.

Alle ore 10:30 si svolgerà la cerimonia di intitolazione della Cittadella regionale alla compianta presidente della Regione Calabria Jole Santelli. All’evento prenderanno parte, tra gli altri, i familiari della presidente Santelli, il presidente facente funzioni Spirlì, gli assessori della Giunta e le massime autorità istituzionali della regione.

Il saluto di Spirlì all'amica Jole

Jole Santelli Nino Spirlì

"Eh, già! Come in questa foto: Tu avanti, ed io, sornione, a guardarTi le spalle. Sogni, ventagli, progetti, borse, politica, veglie notturne, scaramucce e abbracci inimitabili, risate garbate e sguardi istantanei. Ricordo un albero di Natale gigantesco ai Coronari, un salotto troppo cupo all'Arenula, il ventre familiare di via Piave, le cene al Target e le mille sigarette che fumavamo a Cernaia.

Mille e mille scintille di due vite che si intrecciano e scappano via per finte fughe mille e mille volte. La Tua voce vellutata e il mio piglio fraterno che, però, Ti tranquillizzava e premiavi con un languido sguardo. Ricordo... Ricordo... In attesa che sia un altro anno per Te... Ben altro regalo, avrei voluto presentarTi... Sì, fra poche ore, assieme alla Gente di Calabria Ti consegneremo una Casa Terrena per sempre. Cittadella Regionale Jole Santelli! Ma io avrei voluto avere Te, qui, a spegnere candeline e, accidenti, anche sigarette, pur di averTi VIVA! Buon compleanno in Paradiso, Jole".