Concessioni demaniali, Federbalneari Calabria: 'Il Consiglio di Stato approva il 2033'

Secondo Federbalneari l'ultima sentenza del Consiglio di Stato mostra la validità dell'impianto normativo riguardante la proroga delle concessioni al 2033

Stagioni difficili per i lavoratori del settore turistico. Quelli invernali hanno visto scivolare quasi due intere stagioni, quelli estivi, invece, hanno temuto fortemente di vedere cancellati i loro piani. Il dibattito turistico, nelle ultime settimane, si è concentrato in particolar modo sulle concessioni demaniali e le proroghe da parte della istituzioni.

Concessioni demaniali a Reggio Calabria

Lidi

Il Comune di Reggio Calabria era corso ai ripari prima di incorrere nell'ira degli imprenditori che, a pochi giorni dall'inizio delle attività di montaggio dei lidi, rischiavano di veder svanire il loro lavoro estivo. Si era così giunti ad una "mezza soluzione" che vedeva la concessione prorogata fino al 30 luglio 2021, con l'impegno di risolvere definitivamente la questione entro quella data.

Adesso, però, secondo quanto riportato da Federbalneari Italia e Calabria ci sarebbero delle novità.

La soddisfazione di Federbalneari

"Le nuove sentenze del Consiglio di Stato che ha respinto le richieste di sospensione proposte dal Comune di Lecce avverso le sentenze del TAR Lecce dimostra la validità dell’impianto legislativo della legge 145\2018 con la conferma della proroga con scadenza al 31\12\2033 a favore dei concessionari e la non auto - esecutività della Direttiva Servizi 123\2006 – dichiara Marco Maurelli, Presidente Federbalneari Italia - Ora è necessario rispettare la norma dello Stato e vigileremo per far sì che ciò accada.

In un momento critico, in cui si sta lavorando per avviare in sicurezza la stagione 2021, questo nuovo pronunciamento del Consiglio di Stato è motivo di grande soddisfazione. Continueremo a difendere le imprese balneari da decisioni che, in chiara violazione della legge, continuano a perpetrarsi a danno dei concessionari di beni italiani e a danno dell’intero cluster turistico del Paese” conclude Maurelli.

Massimo Nucera responsabile Federbalneari Calabria ha affermato, invece:

"Finalmente arrivano buone notizie a livello Nazionale, in Calabria la situazione è ancora delicata, ma mi auguro che dopo queste Sentenze anche i nostri Funzionari calabresi applicano la legge dello Stato Italiano".