Covid al GOM, Costarella: 'Massima sicurezza, reparti pienamente operativi'

La situazione attuale al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

"Abbiamo fatto un enorme lavoro di screening e fortunatamente la situazione è buona. Manteniamo sempre un alto livello di attenzione per garantire la massima sicurezza. L’ospedale è fruibile per i pazienti e i reparti sono pienamente operativi".

Sono le parole del direttore sanitario del GOM dott. Salvatore Maria Costarella che commenta ai nostri microfoni la situazione attuale all'indomani dalla decisione di 'blindare' l'ospedale di Reggio Calabria.

In terapia intensiva non c'è nessun ricovero per Covid-19.

"Stiamo evitando l'ingresso in ospedale alle persone e agli addetti ai lavori - spiega il dott. Macheda - Le misure sono ancora più stringenti e dobbiamo adottare metodi ancora più severi perchè la gente non rispetta le regole e non ci aiuta".

Il Grande Ospedale Metropolitano si trova nuovamente in allerta. 'Colpa' di chi non osserva le famose tre regole: distanziamento sociale, utilizzo delle mascherine e massima igiene delle mani, lavandole e disinfettandole spesso. Fortunatamente non vi sono pazienti in terapia intensiva ma l'attenzione deve essere massima.

"C'è un'entrata unica lato bar e tutti devono rispettare le regole imposte. Siamo tranquilli al momento perchè non ci sono casi gravi ma non si escludono ricoveri in futuro se non si è attenti".

Ad oggi vi è un solo caso COVID all'interno dell GOM.

"Fino a ieri i contagi nel nostro reparto erano due - precisa il dott. Mangano del reparto di Malattie Infettive - Questa mattina abbiamo dimesso un paziente e rimane sotto osservazione una signora proveniente dalla Romania, ricoverata già da un paio di giorni".