Reggina: la partita con la Cremonese inizia all'alba

Mister Baroni spera di poter scegliere l'undici iniziale senza condizionamenti

Vigilia di Cremonese-Reggina scombussolata dalla positività riscontrata nel gruppo squadra. Un problema che la società amaranto, dopo i casi covid nel gruppo staff ed il lungo monitoraggio, pensava di essersi lasciato alle spalle. Ed invece il canonico giro di tamponi effettuato 48 ore prima, ha evidenziato questa problematica, creando agitazione, anche se il ciclo successivo e prima della partenza, ha dato per tutti gli altri esiti negativi.

Sabato sveglia all'alba per la Reggina

Ma secondo quelle che sono le linee guida del protocollo, sarà necessario un altro giro di tamponi prima del match. Giocare alle 14, quindi, impone che sabato mattina alle 7 gruppo squadra e componenti dello staff, si sottopongano al test, con la speranza che anche questa circostanza segnali solo soggetti negativi. Quattro ore prima dell'incontro la Reggina dovrà presentare il responso degli esami, prima di ottenere, tutti lo sperano, l'ok per scendere in campo ed affrontare la Cremonese. Diciamo che non è il modo migliore per iniziare questo rush finale per gli amaranto, ma come ha dichiarato mister Baroni: "Vigilia travagliata, ma nessun alibi".