Reggina, Aglietti: 'Con il Crotone partita da tripla. Scelte quasi obbligate'

"Domenica festeggeremo German, speriamo con una vittoria". Un passaggio sui giovani

Torna il campionato ed in serie B si gioca la terza giornata. La Reggina renderà visita al quotato Crotone ed il match viene come sempre presentato dal tecnico Alfredo Aglietti: "La nostra mentalità deve essere quella di giocare ogni partita in casa e fuori con lo stesso atteggiamento, a prescindere anche dagli avversari. E' un banco di prova difficile, la squadra è pronta, ma sarà sempre così, è questo il campionato. La pioggia? Le scelte sono scontate o quasi per via  delle varie assenze. Menez è squalificato, Denis continua il suo programma di riabilitazione e lo aspettiamo in gruppo, Adjapong sarà assente per problemi muscolari, Rivas non so come tornerà e se tornerà a questo punto (ride). Chiaramente nelle scelte pesano anche queste situazioni, ci scenderà in campo comunque darà il massimo".

Il Crotone insidioso

"Ogni gara nasconde delle insidie, sono tra i più giovani di questo campionato, hanno preso sei gol in due gare ma hanno tanta voglia di riscattarsi. L'aver cambiato molto necessita di più tempo per compattarsi, ma rimane una partita molto difficile. Rimane aperta a qualsiasi risultato, da tripla. Il Crotone sarà aggressivo e per caratteristiche ha sempre avuto allenatori che interpretano il match con questo atteggiamento. Noi dobbiamo essere bravi a far girare velocemente la palla.

Il compleanno di Denis

"German raggiunge un traguardo importante con i suoi quaranta anni, speriamo di poter gioire insieme a lui domenica quando lo festeggeremo".

I giovani della Reggina

"I giovani a me piacciono, ci vorrà tempo e modo per metterli dentro. Tumminello è reduce da tre crociati e bisogna dargli il tempo per rimettersi a posto. Cortinovis ha grandi qualità, avranno spazio e spero mi mettano in difficoltà nelle scelte. Non guardo la carta di identità ma il campo".