Elezioni comunali, Giorgia Meloni prenota il candidato sindaco

La leader di Fratelli d'Italia a Cosenza risponde a Salvini: "Faremo valere il nostro peso". E sul candidato governatore: "Noi abbiamo dato l'ok a tutti i nomi proposti"

“Qui in Calabria siamo un partito rilevante, con una classe dirigente autorevolissima, e lo faremo valere anche quando arriveranno le proposte di candidati a sindaco, e penso a Reggio Calabria”. Giorgia Meloni, oggi in Calabria per l’apertura della campagna elettorale di Fratelli d’Italia, usa lo stesso metodo adottato da Matteo Salvini, che lo scorso giovedì a Reggio, nella Sala Calipari, aveva dichiarato che non gli dispiacerebbe se fosse toccato alla Lega indicare l’uomo o la donna per la candidatura a sindaco in riva allo Stretto. E così, la Meloni, apparsa in forma smagliante a Cosenza, ha risposto per le rime, ricordando al leader del carroccio che prima della Lega è Fratelli d’Italia ad avere la precedenza sull’indicazione dello sfidante del fin qui ricandidato Giuseppe Falcomatà.

Frasi certamente non pronunciate a caso, soprattutto in un momento di impasse per il centrodestra che da settimane si dice pronto ad annunciare il nome del candidato Governatore, senza però dare seguito alle dichiarazioni di rito. E d’altra parte la sottolineatura di Giorgia Meloni, si ricollega direttamente allo stallo della coalizione che, per la leader di FdI è da imputare a Salvini:

“Non sono nella condizione di dire una parola definitiva sul nome del candidato del centrodestra – ha detto Meloni ai giornalisti -. Una settimana fa ci siamo visti ed eravamo sostanzialmente pronti, stiamo aspettando solo alcune risposte, soprattutto da Matteo Salvini. Io sono pronta ad annunciare tutti i candidati nella giornata di oggi se arrivano le conferme. Il quadro era definito e saremmo pronti se si sbloccano le candidature di tutte le regioni nelle quali si vota”.

Insomma nel nuovo centrodestra a traino leghista, Fratelli d’Italia cerca il suo spazio, anche grazie alla forza dei numeri che indicano un partito in crescita, anche in Calabria, rispetto a Forza Italia che, lacerata al suo interno dalle note vicende legate all’indicazione del candidato governatore, deve fare i conti con una emorragia di consensi che non ha precedenti nella sua storia. È chiaro che l’argomento principale dell’incontro con i giornalisti rimangono le regionali del 26 gennaio prossimo e la Meloni, stuzzicata sull’argomento, ribadisce:

Non ci sono ostacoli da rimuovere da parte nostra. Noi abbiamo dato l'ok su tutti i nomi proposti, penso che arrivi a breve anche l’ok degli altri”. E a chi gli chiede quali siano le priorità per la nostra regione, la ricetta fornita è una sola: "Per la Calabria - ha concluso la leader di Fratelli d'Italia - vogliamo lavoro, lavoro, lavoro. E il lavoro si crea avendo il coraggio di fare investimenti a lungo termine”.

Seguici su telegramSeguici su telegram