Epilazione laser, da Italo si pensa già all'estate 2020

Si tratta di temi molto cari non soltanto alle donne ma anche agli uomini, sempre più numerosi scelgono di sottoporsi a una grande varietà di trattamenti estetici

Il nostro articolo sullo storico Istituto di Bellezza Italo di qualche settimana fa ha suscitato parecchio interesse, tanto che abbiamo pensato di approfondire assieme a loro alcuni argomenti su bellezza e benessere.

Del resto, si tratta di temi molto cari non soltanto alle donne ma anche agli uomini che sempre più numerosi scelgono di sottoporsi a una grande varietà di trattamenti estetici, viso e corpo, in ogni periodo dell’anno.

Abbiamo pensato, quindi, di creare una rubrica settimanale, per circa 8 appuntamenti, in cui vi parleremo dei trattamenti, di estetica ed hairstyling, specifici per questa stagione o che consentono di arrivare preparati alla prossima estate.

Già, perché se pensavate che questo fosse un periodo morto per la bellezza, vi sbagliavate di grosso. Anzi, sono tantissimi gli appuntamenti che vengono rimandati puntualmente a dopo le ferie estive, proprio perché è necessario che la pelle non sia troppo esposta ai raggi solari e che ci siano le condizioni ideali, non solo per la cute ma anche per i capelli, per ottenere maggiori benefici e risultati ottimali.

Basti pensare, ad esempio, all’epilazione laser a diodo, che sta ormai scalzando i vecchi metodi di depilazione, e che viene consigliata a partire dalla metà di settembre, così da affrontare l’estate successiva senza l’incubo dei peli superflui.

“Abbiamo avuto tantissime richieste per l’epilazione laser, sia da parte delle donne che degli uomini”, spiega Mariella, consulente di bellezza di Italo. “In fondo si tratta di un problema che affligge la quasi totalità delle persone e che vorremmo poter scongiurare una volta per tutte e senza sentire dolore”.

A differenza di una normale ceretta o del più comune rasoio, l’epilazione laser a diodo sfrutta la luce monocromatica che va a colpire la radice del follicolo pilifero, con una lunghezza d’onda tale da attraversare la cute senza danneggiare l’area circostante.

Il trattamento viene eseguito a cadenza mensile e già dalle prime sedute si possono apprezzare i primi risultati.

“Di solito sono necessarie 10 sedute per debellare completamente il problema, ma le tempistiche possono comunque variare da persona a persona. Per questa ragione è fondamentale la fase di consulenza iniziale, in cui viene studiata la condizione del cliente, per capire innanzitutto se è un trattamento che può eseguire, anche se fino ad ora non abbiamo riscontrato particolari problematiche”.

Quello che fa la differenza, ci ha spiegato Mariella, è il macchinario utilizzato, che nel caso dell’Istituto di Bellezza Italo è completamente Made in Italy, dato non di poco conto se si considera che sul mercato esistono tantissime apparecchiature, dalla provenienza incerta, che oltre a non garantire i risultati sperati, possono provocare anche scottature o altri fastidi.

“Essendo un trattamento molto richiesto è facile imbattersi in super offerte che a prezzi stracciati promettono risultati miracolosi. Ma quello che mi sento di dire, in base alla mia esperienza in questo settore, è che quando si ha a che fare con dispositivi che vanno a contatto con la cute, bisogna non solo pretendere di conoscere la loro manifattura, ma anche di essere disposti ad investire qualche euro in più, ma a beneficio della propria salute”.

Seguici su telegramSeguici su telegram