Olio reggino ai vertici, Versace e Giordano: 'Il nostro territorio è ricco di eccellenze'

L'olio reggino ha ricevuto importanti riconoscimenti all’EVO International Olive Oil Contest 2022, manifestazione dedicata all’olio extravergine di oliva di altissima qualità

Il comparto olivicolo-oleario del territorio metropolitano di Reggio Calabria, continua a confermarsi un’autentica eccellenza all’interno del panorama nazionale e internazionale “e gli ultimi prestigiosi riconoscimenti che le aziende reggine hanno conseguito, ne sono un’ulteriore e meritatissima conferma”.

È quanto dichiarano il Sindaco f.f. della Città metropolitana, Carmelo Versace e il consigliere metropolitano delegato all’Agricoltura, Giuseppe Giordano, commentando con soddisfazione i brillanti risultati raggiunti dalle aziende reggine in occasione dell’EVO International Olive Oil Contest 2022, il riconoscimento che promuove e valorizza il settore dell’olio extravergine di oliva di altissima qualità e quello dei condimenti a base di olio EVO.

A tale manifestazione (inserita, peraltro, dal World Ranking Extra Virgin Olive Oil, organizzazione specializzata nella promozione dei migliori EVOO, tra i primi cinque concorsi internazionali sull’olio extravergine di oliva e primo in Italia) accedono solo i produttori in grado di garantire la tracciabilità e la provenienza dei loro prodotti. Per le numerose aziende reggine presenti, il bilancio finale della manifestazione parla di: 1 Best in Class e 2 Nomination per Best in Class, 7 Silver Medals e ben 11 Gold Medals.

“Si tratta di un risultato eccezionale ma certamente non inaspettato – proseguono il Sindaco f.f. e il consigliere metropolitano – perché conosciamo perfettamente il valore imprenditoriale e il livello qualitativo raggiunto dai nostri produttori e soprattutto la loro capacità di competere al meglio nell’ambito dei più qualificati circuiti di settore. La Città metropolitana – evidenziano Versace e Giordano – sta compiendo un preciso percorso al fianco del tessuto produttivo locale del comparto agroalimentare, nel quadro di una decisa azione che vede impegnato l’Ente in un lavoro attento di promozione e programmazione rivolto al settore”.

Anche questo è un indirizzo programmatico che questa amministrazione, proseguendo nel solco tracciato già a suo tempo dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, sta portando avanti in modo molto concreto.

“Un’azione – rimarcano Versace e Giordano - che ha trovato una sintesi operativa molto chiara attraverso il piano fieristico di cui l’Ente, dopo tanti anni, si è dotato e che vede la Città metropolitana insieme alle imprese, partecipare con autorevolezza a tutte le più importanti vetrine nazionali dei vari ambiti produttivi. Così è stato nelle scorse settimane, proprio per quanto riguarda il comparto olivicolo che ha potuto e saputo imporsi con eccellenti risultati, in occasione di “Olio Capitale”, il Salone nazionale degli oli extravergini tipici e di qualità che si è svolto a Trieste all’inizio di maggio. Una strategia che caratterizzerà tutto il 2022 e che è già proiettata al 2023 e alle prossime, ambiziose sfide, anche in ambito internazionale, che ci vedranno nuovamente al fianco delle nostre eccellenze territoriali”.