Gemellaggio culturale tra Reggio Calabria e Taverna nel nome di Alfonso Frangipane e Mattia Preti

Promozione dei territori attraverso la cultura, l'ennesimo successo dell'A.I.Par.C. aggrega due comuni calabresi

Si è svolta la cerimonia di sottoscrizione dell’accordo di gemellaggio tra le città di Reggio Calabria e Taverna alla presenza di Demetrio Delfino in rappresentanza del capoluogo reggino e del sindaco del comune catanzarese Sebastiano Tarantino e dei rispettivi Assessori alla Cultura Irene Calabrò e Clementina Amelio.

Demetrio Delfino ai microfoni di CityNow ha spiegato:

"Abbiamo sigillato questo gemellaggio già esistente grazie ai numerosi scambi culturali. Le figure di Mattia Preti e Alfonso Frangipane uniscono questi due comuni dal punto di visto culturale. E' solo l'inizio - ha sottolineato Delfino - abbiamo in mente altre sinergie con altri comuni, perché la cultura può fare crescere sotto tutti i punti di vista, anche quello economico ed occupazionale".

Il raggiungimento di questo obiettivo è condiviso con l’Associazione A.I.Par.C., Presidente Irene Tripodi, promotrice del legame artistico, storico e culturale tra le due città. La presidente nazionale ha commentato il passaggio storico:

"Il patto di collaborazione è preludio di un percorso di scambio tra le due città, lo scopo dell'A.I.Par.C. è promuovere il territorio, perciò in piena sintonia con i nostri scopi abbiamo inteso attraverso questi due personaggi dare uno slancio per dare un avvio al motore culturale".

Un particolare ringraziamento dai soggetti attuatori è stato rivolto al dottor Salvatore Timpano, per la tenacia e la determinazione che ha dimostrato per il raggiungimento del gemellaggio oltre che a Maria Luisa Neri, responsabile cultura A.I.Par.C. al settore cultura, la dirigente dottoressa Pace e il funzionario responsabile architetto Daniela Neri.

Il dott. Salvatore Timpano, tra i promotori del gemellaggio, ha serrato le fila di questo importante accordo:

"Un momento storico per la città dopo un percorso e confronto durato un anno, un gemellaggio non solo formale ma fondato sul solide basi, nonostante tutte le avversità compreso il covid, si è realizzato un patto di gemellaggio tramite i due personaggi illustri - ha concluso il Direttore Dipartimento Arte A.I.Par.C. e coordinatore Parco Umberto Boccioni  - non è un punto di arrivo, bensì di partenza"

Dello stesso avviso il sindaco di Taverna Sebastiano Tarantino:

"Questo tipo di iniziative sono la via maestra, basta campanilismi bisogna ragionare su ciò che accomuna. Questa unione ha un valore che va oltre i confini regionali".

Irene Calabrò ha evidenziato in qualità di assessore alla cultura di Reggio Calabria:

"Un gemellaggio che oltre, ad avere un aspetto formale, quello della sottoscrizione, ha un valore particolare. Innanzitutto il valore di chi opera nell'associazionismo con convinzione, non come iniziative spot che si limitano alla convegnistica ma con una prospettiva concreta, tangibile ossia quella di costituire le fondamenta per una cooperazione di sviluppo culturale tra due città. In questo caso Reggio e Taverna».