Giorgio Martino al Rhegium Julii: "La Reggina patrimonio di tutti, Oreste Granillo è stato straordinario"

Il passato ed il presente amaranto descritto dal punto di vista di un telecronista che ha raccontato pagine indelebili di sport

Una serata ricca di suggestioni quella promossa dal Rhegium Julii durante la quale, lo storico telecronista Rai Giorgio Martino, invitato dal Panathlon Club di Reggio, ha presentato il suo ultimo libro dal titolo “Gimondi e Merckx – La sfida” scritto per la casa editrice Kenness.

In occasione di tale evento CityNow Sport ha intervistato l’autore sui ricordi legati al mondo del calcio amaranto:

“Ricordo con grande stima ed ammirazione Oresto Granillo non solo per il ruolo di massimo dirigente della Reggina, anche per gli incarichi istituzionali ricoperti con grande umanità e professionalità. E’ fondamentale avere la Reggina nelle massime serie. Ho paura di ipotesi di superleghe, intrecci con campionati esteri. Già oggi non avere la Reggina in serie A è un patrimonio perso,  se dovessimo avere solo grandi blasoni europei nei campionati, senza curare il territorio sarebbe completamente sbagliato, ecco appunto gli amaranto rappresentano e sono l’orgoglio di una terra che attraverso il calcio viene valorizzata”.

Seguici su telegramSeguici su telegram