Gratteri ricorda il Governo Renzi: “Mi volevano come ministro della giustizia, ma per Napolitano...”

Tutto sembrava fatto dunque, se non fosse che, tutti al Quirinale (o quasi) “stavano litigando per me” . Le dichiarazioni del PM Gratteri

Dichiarazioni importanti che riportano alla memoria i fatti del 2014.

Il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, davanti al pubblico di ‘Liguria D’Autore’ a Montemarcello (Ameglia, La Spezia) svela al giornalista Peter Gomez e Gianluigi Nuzzi ripercorre i giorni della formazione del governo Renzi, quando l’allora segretario del Pd lo aveva cercato per proporlo come ministro della Giustizia.

”Parlammo per ore di riforma e giustizia. Ero convinto che le riforme che proponevo non sarebbero mai passate, ma Renzi mi assicurava che avrebbe combattutto arrivando a garantirmi carta bianca al Ministero”.

Tutto sembrava fatto dunque, se non fosse che, tutti al Quirinale (o quasi) “stavano litigando per me” .

Poche ore dopo Graziano Delrio, che lo aveva messo in contatto con Renzi, lo richiamerà per confermare i suoi sospetti: “Napolitano non la vuole perché la considera un pm troppo caratterizzato”.

Seguici su telegramSeguici su telegram