Le Iene in 'visita' al GOM di Reggio Calabria

Nina Palmieri ha fatto visita al GOM di Reggio Calabria per un'inchiesta che andrà in onda prossimamente

Ha condotto 20 puntate de Le Iene e spesso l'abbiamo vista parlare di sesso con gli italiani e attraverso gli italiani senza moralismi e ipocrisie. Nina Palmieri è divenuta parte integrante dello staff e le sue inchieste non hanno potuto che appassionare i telespettatori.

Nei giorni scorsi, Nina è stata avvistata al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria. Molti potrebbero pensare si trovasse lì per discutere della situazione Covid e dell'assenza di pazienti nel nosocomio reggino. La giornalista e conduttrice televisiva, invece, si trovava lì per ben altro motivo.

Le Iene, nei prossimi giorni (non si sa ancora una data certa) racconteranno la storia di Maria Antonietta Rositani. Una reggina date alle fiamme dal marito, sopravvissuta per miracolo e, forse, anche per la sua grande forza d'animo. La iene durante la sua visita a Reggio Calabria si è occupata del caso di Maria Antonietta, adesso ricoverata presso il reparto di chirurgia diretto dal dott. Costarella. Dopo le cure presso l'ospedale di Bari, proprio durante la pandemia, Maria Antonietta è riuscita a ritornare nella sua città.

Conoscendo l'operato di Nina Palmieri ed anche la storia della nostra concittadina prevediamo un servizio in cui a far da padrona sarà la tematica umana inevitabilmente legata al fenomeno del femminicidio. Portare in tv queste storie, mostrare agli italiani cosa accade, ancora, nel 2020 diviene di fondamentale importanza per sensibilizzare la popolazione su un tema mai così attuale che non smette di mietere vittime.