Reggio, panorami suggestivi e scorci nascosti: in arrivo i binocoli panoramici

I binocoli a gettoni, tanto amati dai turisti, saranno installati in diversi punti strategici della città di Reggio Calabria

La bellezza è negli occhi di chi guarda ma, soprattutto, nel modo in cui lo si fa. Quanto sarebbe più bella Reggio Calabria vista attraverso dei binocoli panoramici? I cittadini stanno per scoprirlo grazie alla proposta di Mario Cardia, approvata dalla sesta commissione consiliare.

L'installazione di binocoli panoramici in diversi punti della città è un'iniziativa che punta alla valorizzazione del territorio in chiave estetica e attrattiva, attraverso la riscoperta di Reggio Calabria, con i suoi suggestivi panorami e gli scorci più nascosti.

Binocoli panoramici per Reggio Calabria

A margine dei lavori dell'organismo di palazzo San Giorgio, il consigliere comunale ha ringraziato il presidente della sesta commissione, Carmelo Versace, così come tutti i colleghi, sia di maggioranza che di opposizione, per aver sostenuto la sua proposta. Non a caso, Cardia conta tra le deleghe proprio quella della promozione dell'immagine della città.

"Ritengo che questo progetto possa rappresentare un supporto in più nel quadro delle politiche di rigenerazione urbana e rilancio turistico che l'amministrazione guidata dal Sindaco Falcomatà sta portando avanti con grande determinazione".

Anche Reggio Calabria, dunque, avrà i suoi binocoli a gettoni, caratteristici di molte città d'Italia e già conosciuti dai turisti che potranno utilizzarli per ammirare le bellezze della città. Dal Lungomare, al Castello Aragonese agli spazi del nuovo Waterfront, la mappa dei punti strategici sotto il profilo panoramico che vedranno l'installazione dei binocoli è già in corso di valutazione.

"È un'operazione a costo zero per il Comune, - spiega ancora Cardia - sulla scorta di quanto avviene in tantissime altre città d'Italia e del mondo che utilizzano questi binocoli come strumento di marketing e valorizzazione dell'immagine della città. Il servizio verrà affidato, attraverso una gara pubblica da parte del settore Suap, ad una società specializzata in macchine ottiche per l'osservazione panoramica e dunque in grado di farsi carico di tutte le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria che interessano le apparecchiature.

Naturalmente - evidenzia il consigliere comunale Cardia - questa iniziativa non riguarda solo in centro cittadino ma resta aperta alla possibilità di individuare ulteriori punti panoramici in diverse altre zone, anche periferiche, più interne o collinari. In questa direzione sono state già avanzate alcune interessanti proposte nel corso dei lavori della sesta commissione da parte dei colleghi consiglieri, riguardanti ad esempio la rete dei Fortini che abbraccia la città, che potranno certamente essere prese in considerazione per ampliare ulteriormente questo servizio.

Dobbiamo continuare su questa strada – ha poi concluso Cardia – rafforzando questo approccio di lavoro partecipato e condiviso, perché sulle scelte e sugli indirizzi strategici che riguardano la promozione della città non possono esserci divisioni di parte, specie in una fase storica così importante e delicata che deve farci trovare pronti di fronte alle sfide della ripartenza post Covid in cui rilancio turistico e capacità attrattiva giocheranno un ruolo chiave”.