Melito, famiglia in difficoltà: l'amministrazione replica a 'Un Mondo di mondi'

"Rispetto alla vicenda in questione, ad oggi non risulta pervenuta alcuna richiesta al competente Ufficio comunale". La nota dell'ass. alle politiche sociali

L'appello dell'associazione "Un mondo di mondi", in riferimento ad una famiglia di Melito Porto Salvo in difficoltà, non è passato inosservata. La macchina della solidarietà della comunità reggina si è immediatamente messa in moto, ma a rispondere è stata anche l'amministrazione del Comune jonico che ha sottolineato la mancata segnalazione dell'intera vicenda agli uffici preposti. Ad illustrare, nel dettaglio, la situazione è stato l'assessore delegato alle politiche sociali, Nina Iaria.

La replica del Comune di Melito ad 'Un mondo di mondi'

"In merito alla notizia diffusa da social e organi di stampa sull’aiuto negato ad una famiglia di Melito da parte del Comune e della Caritas, in qualità di assessore alle Politiche sociali, e in rappresentanza dell’intera Amministrazione comunale, sento il dovere di intervenire per cercare di fare chiarezza sulla posizione dell’Amministrazione e, mi permetto, dell’Associazione nominata nella nota, da sempre impegnata sul territorio per la tutela delle persone più fragili e bisognose. Sono profondamente amareggiata da quanto sostenuto perché ho piena contezza dell’importante lavoro svolto dall’Ufficio Politiche Sociali del nostro Comune, da tutto il personale e dalle Associazioni che operano, attraverso volontari, sul territorio per offrire sostegno a tutti coloro che si trovano in difficoltà.

Rispetto alla vicenda in questione, ribadisco che ad oggi non risulta pervenuta alcuna richiesta al competente Ufficio comunale, non ci sono state segnalazioni in tal senso, né nessuno si è recato all’Ufficio Politiche Sociali, a cui tutti i cittadini possono rivolgersi per assistenza e sostegno e trovare personale altamente qualificato e sempre disponibile ad offrire la loro competenza al servizio dell’intera collettività, nessuno escluso. Assistenza domiciliare, assistenza scolastica e post scolastica, assistenza psicologica, mediazione culturale e linguistica, spazi neutri, distribuzione di: buoni spesa, bonus affitti, bonus libri, bonus asili… sono solo alcuni dei servizi resi dall’amministrazione a sostegno delle fasce più deboli per una politica dell’inclusione e dell’integrazione, l’unica a poter far sviluppare quel senso di comunità ancora troppo lontano per molti.

Ci tengo anche a precisare che l’Ufficio è sempre aperto e chiunque può ottenere assistenza, chiarimenti, informazioni. Proprio per questo motivo invito l’Associazione Un mondo di mondi a raggiungerci in qualsiasi momento ed iniziare una collaborazione continua, costante ed efficace a sostegno dei soggetti più fragili e bisognosi, essendo questa la priorità comune e principale, attraverso un’azione programmata e coordinata. Già molte famiglie, che rientrano nell’ambito di azione dell’Associazione, si sono rivolte direttamente all’Ufficio Politiche Sociali ricevendo ogni aiuto che rientra nelle competenze e possibilità dell’Amministrazione.

Attraverso il lavoro di questi mesi si è avviato un netto cambio di rotta, creando una grande sinergia tra associazioni e istituzione e tra le stesse associazioni, tutti impegnati in progetti comuni con l’unico obiettivo di costruire una rete che possa migliorare la qualità della vita di tutti noi e offrire servizi sempre più rispondenti ai bisogni del territorio. Il mio auspicio è che questi grandi sacrifici e questo costante impegno da parte di chi opera nel settore delle Politiche sociali, sia a livello comunale sia a livello associativo, vengano valorizzati per quel che meritano, dando risalto a quello che c’è di buono nel nostro territorio senza necessariamente mettere in evidenza solo gli aspetti negativi".