Miss Italia, Myriam Melluso a CityNow: "Reggio, aiutami a sognare"

Domani la finalissima di Miss Italia, la reggina Myriam Melluso tra le 80 ragazze che sognano di vincere. Le sue emozioni e speranze raccontate ai microfoni di CityNow. Foto

Il grande giorno è arrivato. Domani sera, dal lido di Jesolo, si terrà la finalissima di Miss Italia 2019. Si tratta del concorso di bellezza più rinomato e sognato in Italia, entrato nel corso dei decenni a pieno titolo nella storia e costume del Belpaese.

La reggina Myriam Melluso è tra le 80 ragazze in lizza per aggiudicarsi il titolo di Miss Italia. Prevedibile l’ansia e l’emozione alla vigilia di una giornata che rimarrà comunque impressa nella memoria.

“Per me è un onore partecipare a Miss Italia. Sono pronta, so già cosa dovrò dire sul palco.  Non sono qui alla ricerca di fama –dichiara Myriam ai microfoni di CityNow- ma dell’affetto di chi mi sosterrà.

Spero questa esperienza mi faccia crescere e maturare. Obiettivi? Arrivare tra le prime 10 sarebbe per me un grande traguardo, cosi avrei la possibilità con la prova talento di far vedere le mie qualità”.

Incoronata nella sua città ‘Miss Eleganza Calabria‘, Myriam racconta del percorso che la porterà direttamente sul palco di Miss Italia.

“Da diversi giorni ci troviamo qui in Veneto. E’ stata una grande emozione sfilare sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia cosi come presenziare nel programma Rai ‘Vita in diretta’.

L’organizzazione di questo evento è curato alla perfezione, lo staff ci aiuta e supporta costantemente. Attraverso diverse manifestazioni abbiamo potuto approfondire argomenti importanti come il rispetto per le donne e per l’ambiente, credo sia fondamentale trasmettere questi valori.

Noi ragazze in questi giorni ci sentiamo come i calciatori che si avvicinano ad una grande finale mondiale”, le parole di Myriam Melluso.

Il colpo di fulmine nei confronti di Miss Italia, per Myriam, è scoccato tanti anni fa. Davanti alla televisione…

“Ero bambina, ricordo che guardai Miss Italia in tv estasiata, pensando ‘è un sogno, è come essere Cenerentola. Su quel palco sei da sola, non hai bisogno del principe, è una favola che vivi da sola.

Domani salirò su quel palco emozionata e vivrò la mia favola. Saranno al mio fianco mia madre e il mio fidanzato, il resto della famiglia mi seguirà da casa.

Mi auguro che la Miss che verrà incoronata domani sia anche bella e non soltanto bella.  Questo concorso ha sempre voluto rispecchiare i valori tradizionali della famiglia, del sociale, la conoscenza dell’immenso patrimonio culturale e artistico della nostra nazione. Sono valori che abbraccio completamente grazie agli insegnamenti che la mia famiglia mi ha sempre dato”.

Passione ed emozioni. Myriam si definisce ‘vorace’ per vocazione, sin da bambina ha assecondato le sue diverse passioni.

“Sono estremamente curiosa. Ho praticato danza, ballo, sport, recitazione. Non mi fermo mai e sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli ed emozioni. Adoro scrivere, in generale mi piace quando riesco a trasmettere emozioni”.

“Mi ritengo una ragazza umile e semplice, che non vuole essere giudicata soltanto per la bellezza. Ognuno di noi deve guardare alla bellezza interiore che tutte le persone hanno.

Odio i pregiudizi e gli haters da social network, mi fa male quando leggo certi commenti gratuiti ed offensivi”.

Il televoto sarà decisivo per decretare chi sarà Miss Italia 2019. Le 80 ragazze finaliste diventeranno 40, poi 20 e infine si arriverà alle 10 che si contenderanno l’ambita corona. Myriam, in gara con il numero 37 (“mi piace pensare ad una piacevole coincidenza. A Reggio ho vinto indossando il numero 7, ed era il 3 agosto” ricorda) invita i suoi concittadini ad aiutarla a realizzare il grande sogno mostrando idee chiare e determinazione.

“Cosa posso dire ai reggini? Di aprire la televisione, guardare la finale di Miss Italia e votarmi. Chiedo loro di avere fiducia in me, in una ragazza che sa cosa vuol dire porsi degli obiettivi e non ha paura di raggiungerli”.

Seguici su telegramSeguici su telegram