Motta S.G., cittadini scrivono al Prefetto: 'Fermare emergenza Torrente Ferrina'

Tre le richieste presentate dai cittadini: 'In questi 40 anni mai risolto il problema'

Da diversi giorni gli abitanti della frazione Casalotto Ferrina nel Comune di Motta San Giovanni hanno presentato una petizione a Sua Eccellenza il Prefetto di Reggio Calabria chiedendo che i propri Diritti e la propria Libertà, da anni NEGATI, vengano rispettati. Ci chiediamo quale priorità abbia la Sicurezza in questo Paese? Quanto vale la Libertà di un Cittadino ? Quanto vale la "Voce" di 69 Uomini Liberi che "reclamano" Diritti?

"Con la presente i sottoscritti vogliono portare alla Sua attenzione un atavico problema che soffoca la frazione di Casalotto Ferrina nel comune di Motta San Giovanni. La frazione è posta lungo l’argine destro del torrente Ferrina, che, con i suoi attraversamenti è anche l’unica vera strada d’accesso alla frazione stessa.

Durante il periodo invernale, l’unico attraversamento rimasto transitabile, ad ogni pioggia viene interessato da riversamenti di sassi,sabbia e rifiuti di vario tipo. A questa situazione molto pericolosa -si legge nel documento- il Comune, per tramite l’ufficio Tecnico, mette “goffamente” una “pezza” con l’ordinanza n° 57/2013 che interdice il transito al suddetto varco ed in più né chiude uno più a valle (usato perlopiù d’estate come passaggio ciclo-pedonale alternativo alla SS106 verso il mare) con delle barriere in cemento armato.

La succitata ordinanza non individua viabilità alternativa, in sostanza ci rinchiude in casa in presenza di allerta meteo. Tale situazione attenzionata in diverse occasioni perdura immutata da tempo, nel corso degli ultimi quarant’anni la popolazione ha più volte chiesto all’Amministrazione interventi risolutivi ma ad oggi ha ricevuto solo limitazioni ed interdizioni. Eppure all’atto di costruire le nostre abitazioni è stato preteso un lauto esborso come oneri di urbanizzazione!".

Pertanto Chiediamo:

1) L’immediata sopraelevazione e messa in sicurezza del varco d’accesso alla frazione sul Torrente Ferrina.

2)La momentanea riapertura del varco che conduce a mare nell’attesa dell’implementazione di una viabilità ciclo-pedonale SICURA che attraversi la SS106 e conduca a mare

3) L’implementazione di un percorso ciclo-pedonale SICURO che colleghi la frazione con la Delegazione Comunale