Motta San Giovanni, Mallamaci: "No alla riapertura della discarica Comunia"

"Rimodulazione discarica Comunia: a chi giova?". Di seguito la nota del Consigliere di Motta San Giovanni, Dott. Domenico Mallamaci

Era il 13.02.2019 quando chiedevamo al nostro Sindaco chiarimenti in merito ad una missiva della Regione Calabria ,a firma del direttore generale del dipartimento ambiente e dell’assessore regionale al ramo, nella quale si faceva riferimento ad “intercorse comunicazioni”con il nostro ente  che hanno portato la Regione a “riprogettare l’intervento di recupero volumetrico della discarica esistente” ed addirittura nella stessa si leggeva quanto segue:

“Tale nuova configurazione… e pertanto compatibile con la richiesta avanzata dall’ente Comunale….” ed infine “certi di aver corrisposto alle istanze di codesta amministrazione, si resta in attesa di cortese riscontro”.

Il giorno dopo, sempre il primo cittadino, a mezzo comunicato stampa, ha ribadito il proprio fermo no alla discarica ed ha dichiarato “Finché non ci saranno ulteriori novità sulla questione discarica Comunia ritengo di non dover più ritornare a trattare questo argomento…”.

Noi, invece, riteniamo che tematiche quali quella in questione, che incidono direttamente sulla salute pubblica e sulla qualità della vita dei cittadini, sono troppo importanti e non devono cadere nel dimenticatoio e che il silenzio delle istituzioni può, in alcuni casi, essere deleterio: signor Sindaco, senza alcuna polemica, nell’interesse dell’intera comunità che siamo stati designati ad amministrare e con la chiarezza che la contraddistingue, ritiene di voler mettere al corrente la cittadinanza riguardo alla su citata lettera?

Che la Regione, perseguendo uno degli obiettivi fissati nel piano regionale rifiuti, approvato nel 2016, mirasse a rimodulare il progetto della discarica, variandone la durata e prevedendone altresì una minore quantità ci può stare  ma che il nostro Comune non abbia reagito e non si sia attivato per contrastare tale indirizzo ci sembra veramente incredibile: vorrei sbagliarmi, ma la direzione che la Regione sta prendendo è proprio questa e proprio perché così ha probabilmente concordato con i nostri amministratori.

Martedì abbiamo presentato un’interpellanza chiedendo se, dopo la consegna del silenzio, vi siano state interlocuzioni con la Regione Calabria o se si sia valutata l’opportunità di interrogare l’assessore all’ambiente, dott.ssa Rizzo, per sapere come intendano procedere e se la conferenza dei servizi è ancora aperta.

I cittadini e le associazioni non perdano ulteriore tempo. L’amministrazione comunale,  che a suo dire si è sempre manifestata contraria alla riapertura della discarica e interessata solo ed esclusivamente alla bonifica del sito di Comunia, convochi immediatamente  sul territorio i rappresentanti della Regione e pubblicamente, tutti insieme, grideremo a più non posso e con voce chiara ed univoca il nostro assoluto dissenso al conferimento di rifiuti in un sito che non è assolutamente idoneo. Qualora non ci siano novità il nostro primo cittadino può continuare a stare in silenzio e ci scusiamo per il disturbo.

Fonte: Dott. Domenico Mallamaci, consigliere Comune Motta San Giovanni

Seguici su telegramSeguici su telegram