Gratteri a CityNow: "I calabresi non sono omertosi, vogliono essere ascoltati"

Il dott. Nicola Gratteri a margine di un convegno ribadisce la forza dell'azione messa in campo per liberare la Calabria dal malaffare

Nel suggestivo spazio di Piazza Paolo Orsi, si è svolto l’incontro di presentazione del volume collettivo Gerace. Città magno-greca delle Cento Chiese. Storie e immagini rivissute”, a cura del professore Francesco Maria Spanò.

Al partecipato evento era presente il Procuratore Capo di Catanzaro dott. Nicola Gratteri che intervistato in diretta da CityNow ha spiegato in merito al suo operato:

"La gente non è omertosa, i calabresi non sanno con chi ha parlare, hanno bisogno di sentirsi rassicurati, non è tutto perduto ci vuole un filo di ottimismo, credere maggiormente in noi, bisogna uscire per strada, occupare gli spazi che noi stiamo cercando di liberare, i cittadini devono riorganizzarsi, la 'ndrangheta è organizzata, noi spesso camminiamo in ordine sparso bisogna diventare più efficienti ed unirsi".

Lo stesso magistrato ha spiegato come la Procura da lui diretta è in fase di riorganizzazione:

"Da due anni e mezzo sono a Catanzaro, ho istituzionalizzato una giornata in cui dalle 14:00 fino a sera tardi, do spazio a tutti coloro vengono vessati, vittime di usura, sono pronto ad ascoltare ed a risolvere i drammi di queste persone".

Infine il Procuratore ha commento l'opera del docente autore del libro dedicato a Gerace:

"Il libro di Francesco Spanò è un atto d'amore, le foto all'interno mi hanno ricordato la mia infanzia, un libro da leggere e da 'guardare', lo ritengo davvero interessante".

Guarda il video

Nicola Gratteri ai microfoni di CityNow

Gepostet von CityNow am Samstag, 21. Dezember 2019