Grande colpo dell'Officina dell'Arte: arriva a Reggio Flavio Insinna

"Da anni l’Officina dell’Arte stila cartelloni che coinvolgono giovani ed adulti". Le dichiarazioni di Piromalli

Il direttore artistico dell’Officina dell’Arte Peppe Piromalli mette a segno un altro “colpaccio” e, per la sua nuova stagione al teatro “Francesco Cilea” a causa dell’improvviso annullamento della tournée di Emilio Solfrizzi e Lisa Galantini in programma l’8 gennaio 2020 con la commedia “A testa in giù”, è riuscito in tempi brevi a bloccare una tappa del rinomato tour de “La macchina della felicità” di Flavio Insinna.

Insieme alla sua piccola orchestra, l’attore e conduttore televisivo romano incanterà il pubblico con uno spettacolo ricco di comicità, di racconti e di canzoni intrecciato alla trama dell’omonimo romanzo scritto dallo stesso Flavio e scandito dalla storia d’amore tra i due protagonisti Laura e Vittorio. Per la prima volta, Insinna varcherà le porte della massima culla dell’arte reggina e condurrà ogni spettatore in quel meraviglioso viaggio della vita dove ognuno, forse, scoprirà e prenderà coscienza di una cosa banale ma importante: a forza di sognare si può arrivare alla realtà.

È questa l’essenza dello spettacolo perché quando i sogni incontrano la realtà, poi arriva anche la felicità.

«L’Officina dell’Arte supera ogni ostacolo e avversità e continua, con una minuziosa ricerca ed intelligenza nelle scelte artistiche,  il suo viaggio alla scoperta del buono e sano teatro – spiega l’attore Piromalli – Lo spettacolo di Insinna è ricco di sentimento e di umanità e, sono certo, che l’affezionato pubblico dell’Oda apprezzerà questa scelta. 

Il teatro nasce dove ci sono delle ferite, dove ci sono dei vuoti ed è lì che qualcuno ha bisogno di stare ad ascoltare qualcosa che qualcun altro ha da dire a lui. Da anni, ormai, l’Officina dell’Arte stila cartelloni che coinvolgono giovani ed adulti e realizzare in città due kermesse teatrali, dimostra, ancora una volta, il nostro atto d’amore per questa splendida città».

Insieme alla stagione che andrà in scena al teatro “Cilea” dal prossimo 26 ottobre al 9 maggio con puri “cavalli” di razza del teatro e della televisione, al “Metropolitano” dall’8 Novembre al 16 Maggio, sei imperdibili appuntamenti con artisti di livello pronti a far sorridere e coinvolgere il pubblico reggino. Gli attori Marco Cavallaro,Peppe Piromalli e Antonio Malaspina, Ramona Gargano ed Enrico Maria Falconi, Dario Cassini, Federico Perrotta e Valentina Olla, Pasquale Caprì saranno le stelle della prima stagione del “Teatro Off” ardentemente voluta e programmata dal direttore artistico Piromalli per «riappropriarci di ogni luogo di cultura e coinvolgere i nostri giovani in questo percorso di crescita artistica, morale ed intellettuale».

Insomma, un anno di risate per tutti con l’Officina dell’Arte che, anche questa volta, abbatte i costi proponendo per la stagione al cine-teatro “Il Metropolitano” il biglietto unico a 15 Euro mentre l’abbonamento annuale a 65 €. Per gli studenti delle scuole superiori e per gli universitari, il costo del biglietto singolo sarà ridotto a 10 Euro e l’abbonamento a 50 €.

«La novità di quest’anno  è riservata ai più giovani –  ci tiene a precisarlo PiromalliIl teatro può essere di grande utilità formativa, perché è un linguaggio interdisciplinare in grado di contenere dentro di sé la scrittura, il gesto, il movimento, il suono, l’immagine e il segno, elementi che concorrono a dare un senso e un significato alla vita di un individuo e di una comunità».

 

Seguici su telegramSeguici su telegram