Pallavolo - Il talentuoso Simone Scopelliti ritorna nella sua Reggio per sfidare la Tonno Callipo

L'atleta reggino è da sette anni lontano da casa, in continua crescita il suo percorso sportivo che lo porterà a disputare il match di domani nella propria città

Alla vigilia del match che vedrà impegnata la Tonno Callipo Volley al PalaCalafiore mercoledì 13 novembre alle 19:30, è stato intervistato Simone Scopelliti. Il centrale di 205 cm, classe 1994 di Reggio Calabria dopo un intenso percorso sportivo, milita nella Argos Volley Sora, prossima avversaria della squadra del presidente Filippo Callipo.

Il percorso sportivo

La carriera di Simone Scopelliti è iniziata nella squadra dell'ASD Luck Volley Reggio Calabria, con cui ha disputato un campionato di Serie C. Grazie al suo talento ed impegno ha ricevuto diverse convocazioni nella nazionale italiana Under-19. All'inizio della stagione 2011-12 si è trasferito a titolo definitivo alla Pallavolo Modena. Nella stagione 2012-13 è stato inserito nel settore giovanile della Callipo Sport di Vibo Valentia, società con cui, nella stagione successiva, ha fatto il suo esordio in Serie A1. Nel 2014-15 ha giocato nella Pallavolo Jolly Cinquefrondi in serie B1.

Nell'annata 2015-16 ha vestito la maglia della Materdomini Volley di Castellana Grotte, dove è restato per due annate, prima di accasarsi per la stagione 2017-18 alla neopromossa New Real Gioia, sempre in serie cadetta. Nella stagione 2018-19 è stato ingaggiato dalla New Mater, in Serie A1 prima di approdare all'Argos Volley Sora.

L'intervista

Ai microfoni di CityNow Sport, l'atleta ha spiegato la valenza fondamentale di questo sport globalizzato che non deve assolutamente dimenticare l'importanza territoriale:

"Sono da sette anni "fuori casa", è un grande piacere tornare nella mia città. L'obiettivo del Sora è di salvarsi, tutte le squadre di questo campionato, che è il più forte del mondo, sono attrezzate, vedo favorite Perugia, Trento, Modena, Civitanova. C'è un ottimo movimento per quel che riguarda la pallavolo femminile a Reggio Calabria.

Quello che è mancato negli ultimi anni, in seguito alla crisi economica è stata l'aggregazione di intenti. Ogni realtà infatti si è mossa autonomamente, invece a parer mio unendo le forze si sarebbe potuta creare una realtà di livello maggiore. 

Vi aspetto numerosi al PalaCalafiore per trascorrere una serata all'insegna di questo magnifico sport. Un'opportunità unica per riempire il palazzetto visto che il match andrà trasmesso in diretta televisiva nazionale su Rai Sport 1 e sarà un veicolo promozionale per il territorio calabrese".

Seguici su telegramSeguici su telegram