Parco dell’Aspromonte, 'I Fuoriclasse' in visita al Centro di Zomaro

Gli studenti hanno avuto l’opportunità di informarsi sulla conservazione della flora del territorio ed apprezzare la mostra fotografica

Apprendimento esperienziale per accrescere le abilità conoscitive e sociali dei bambini.

È questo l’obiettivo del progetto formativo sperimentale “I Fuoriclasse”, promosso da Fareimpresa, Aps Locri play village e Tourlallà, rivolto a 20 bambini tra gli 8 e i 10 anni che pone al centro l’attività di “experential learning”.

Tramite l’esperienza diretta, il territorio viene esaltato in tutte le sue peculiarità, siano esse naturali, culturali, storiche e identitarie, accompagnando i bambini in percorsi che valorizzino l’educazione ambientale e digitale, le scienze, la coscienza civica.

Nei giorni scorsi il gruppo de “I Fuoriclasse” ha proseguito il viaggio raggiungendo il Parco dell’Aspromonte, con una visita al “Centro visite” di Zomaro nel comune di Cittanova, inaugurato lo scorso anno. Accompagnati dalla Guida ufficiale del Parco Lino Licari, i “Fuoriclasse” hanno avuto l’opportunità di conoscere ed informarsi sulla conservazione della flora del territorio, oltre ad apprezzare la mostra fotografica permanente “Flora in Cammino” curata dall’associazione Aspromedia.

Il Centro Visite sorge in una zona di altissimo pregio naturalistico e storico, tra alberi monumentali, ricche sorgenti, specie endemiche ed è completato da un erbario di circa 200 esemplari di flora aspromontana, nonché con da una LIM interattiva multimediale per mezzo della quale i visitatori possono visualizzare fotografie ad alta risoluzione degli endemismi del parco cliccando sulle mappe tematiche presenti nel sistema. Il viaggio di educazione e formazione ha permesso ai bambini di soffermarsi e acquisire nozioni scientifiche, storiche e culturali. Un’ora di apprendimento che ha poi condotto i ragazzi a lavorare sul campo ed addentrarsi nel percorso escursionistico guidato dai ragazzi dell’associazione di slow tourism “Boschetto fiorito”.

“Le strutture del Parco ripartono ed accolgono i visitatori – ha dichiarato il Presidente Leo Autelitano - nella speranza che questo sia il segnale di una costante e definitiva ripresa delle attività. Così come lo abbiamo sempre concepito, il Centro Visite di Zomaro dedicato alla flora dell’Aspromonte, nasce con caratterizzazione scientifica e con l’obiettivo di abbinare esperienze di studio e ricerca, consentendo ai fruitori di immergersi nello conoscenza del ricco patrimonio floristico del nostro Parco, tra i più significativi a livello nazionale. Abbracciare il mondo studentesco, inoltre, è fondamentale per incrementare le azioni di educazione ambientale e di consapevolezza dell’immenso valore di biodiversità presente nell’Area protetta” ha concluso il Presidente del Parco dell’Aspromonte Leo Autelitano.