Pescara, Sebastiani sbotta: 'Sforzi delle società, poi si mandano i ragazzi in giro per il mondo...'

Ipotesi "bolla" per garantire la regolare disputa del campionato

Un'analisi corretta quella del presidente del Pescara Sebastiani, riguardo le norme che stanno regolando il mondo del calcio, a difesa di questo maledetto covid 19 che non vuole saperne di andare via. Il massimo dirigente chiede regole più severe e maggiore attenzione agli spostamenti, dopo i tanti sacrifici che portano avanti le società:

"Servono regole anti-Covid più severe. Dobbiamo evitare l'irreparabile anche con l'ipotesi bolla. Noi siamo una delle tante società assolutamente attente al rispetto del protocollo: centro sportivo chiuso, tamponi, sierologici, diversi spogliatoi per separare il più possibile la squadra. Poi però si mandano i ragazzi in giro per il mondo e tornano con il Covid-19. Questo non va bene, bisogna capire bene quali partite evitare".