Politiche 2022, nuovo colpo di scena: Calenda rompe con il Pd

'Non intendo andare avanti nell'alleanza con il Pd, decisione sofferta', le parole del leader di Azione

Non intendo andare avanti nell'alleanza con il Pd': lo ha annunciato Carlo Calenda in tv intervistato da Lucia Annunziata a 'Mezz'ora in +'.

"Non mi sento a mio agio con questo, non c'è dentro coraggio, bellezza, serietà e amore a fare politica così ho comunicato ai vertici del Pd che non intendo andare avanti con questa alleanza" ha detto il leader di Azione.

"Alla vigilia di queste elezioni ho intrapreso un negoziato col Pd, non ho mai voluto distruggere il Pd, con con Letta abbiamo iniziato un negoziato per costruire una alternativa di governo.

Ma mano a mani si univano pezzi che stonavano", evidenzia il leader di Azione

"Oggi mi trovo a fianco a persone che hanno votato 54 volte la sfiducia a Draghi. MI sono un po' perso". "Nei giorni scorsi sono andato da Enrico Letta e gli ho proposto di fare un'alleanza netta e che rinunciavo ai collegi, avrei accettato anche solo il 10%".

"La sensazione è che c'è il Pd in mezzo e poi una serie di forze, ho perso il conto. Ma c'era un punto chiaro, il fatto che entrassero in coalizione Fratoianni non implicava che esprimessero da subito il no all'agenda Draghi. Invece c'è stato un crescendo, che ha dimostrato come sarà la campagna elettorale, che non sarà contro la destra ma demolirà l'area liberale della coalizione", le parole di Calenda.

fonte: ansa.it